TORTORETO – Il Gip dell’Aquila ha rinviato a giudizio il giovane accusato di detenere nel suo cellulare immagini intime di alcune ragazze, tra le quali Giulia Di Sabatino, scattate quando erano minorenni.

Lo stesso giovane è indagato insieme ad altre due persone nell’inchiesta per istigazione al suicidio sulla morte della ragazza, i cui resti furono trovati sotto un calcavavia dell’autostrada A14, tra Giulianova e Mosciano Sant’Angelo nel Teramano tre anni fa.

Prima udienza davanti al Tribunale collegiale di Teramo il 23 novembre prossimo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.