GROTTAMMARE  Un veliero “approderà” presto nella pineta Ricciotti: sono in corso da stamattina, 29 maggio, da parte degli operai comunali, le opere necessarie all’installazione di un nuovo gioco che andrà ad aggiungersi a quelli già presenti nella  Bambinopoli di via Crucioli.

Intanto, si sono appena conclusi i lavori sulla ss16 all’ingresso nord di Grottammare, per il prolungamento del sistema dei marciapiedi e la messa in sicurezza dei pedoni in un tratto di strada particolarmente critico.

Inserito nel programma “Sicurezza Stradale”, il progetto di dotare il tratto nord della ss16 di un percorso sicuro per i pedoni è iniziato nel 2017. In questi giorni, è stato completato il secondo stralcio che ha realizzato  altri 160 metri lineari di marciapede nel tratto compreso tra l’incrocio della Statale 16 e via dei Pini e la lottizzazione Ulissi (dopo l’ex Tivoli).

“L’obiettivo conclusivo del progetto – dichiarano il sindaco Enrico Piergallini e l’assessore alla qualità urbana Stefano Troli – è il collegamento diretto con il centro dei quartieri e delle zone residenziali che orbitano sulla Nazionale. Questo tratto, inoltre, rappresenta soltanto un tassello di un progetto più ampio destinato alla messa in sicurezza dei pedoni che ha visto tra l’altro la realizzazione di nuovi marciapiedi in via Cuprense (80 metri lineari, ndr),  in via Volta (65 ml) e, ancora prima, sulla Ss16 ai confini con San Benedetto”.

Le opere citate (esclusa quella realizzata al confine sud poiché eseguita nel 2017) sono state realizzate dall’impresa Bema srl per l’importo di 53 mila euro + iva.

Contestualmente prosegue anche il programma “Pinete nuove, pinete rinnovate”,  con l’installazione di un nuovo gioco nella Pineta Ricciotti: “Uno scenografico veliero – annunciano gli amministratori – arricchito da uno scivolo e da una arrampicata”.

Sempre nell’ambito del programma di rinnovamento degli arredi negli spazi pubblici dedicati ai più piccoli, nei prossimi giorni, saranno installati nelle pinete presenti in via Cilea,  in via Copernico e nel parco I Maggio i giochi già acquistati dagli uffici Manutenzioni e Patrimonio per un costo complessivo di 30 mila euro.

“Vogliamo che la città – concludono Piergallini e Troli – sia pronta per l’estate, soprattutto con aree verdi attrezzate adatte ai bambini e alle famiglie che hanno scelto di trascorrere le loro vacanze a Grottammare. Il nostro turismo è un turismo familiare: su questo abbiamo puntato e bisognerà continuare a puntare nei prossimi anni”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.