GROTTAMMARE – Dopo il tutto esaurito dello scorso febbraio al Teatro delle Energie, il Maestro Roberto Pomili è pronto a replicare il Concerto di Gala dell’opera lirica che ha affascinato il pubblico grottammarese.

Siamo veramente contenti di avere il Maestro Pomili, un grazie per aver scelto il nostro territorio per esprimere il suo talento.” Ha detto il sindaco Piergallini nel corso della conferenza stampa del 28 maggio. Il Maestro è molto apprezzato per l’ottima qualità dei concerti, aggiungono i responsabili presenti, e per la capacità di creare palinsesti sempre nuovi e graditi.

Il Gala di quest’anno sarà dedicato all’opera lirica e alla canzone napoletana, unendo canzoni classiche e dialettali in un’atmosfera sofisticata e brillante.

Saranno interpretate arie tratte da La Boheme, La Traviata, Carmen, Turandot, accanto alle sentimentali note di “Core ‘ngrato“, “Mamma son tanto felice“, e molto altro ancora.

Roberto Pomili ha portato l’attenzione su un brano in particolare, “‘A vucchella“, una canzone del 1907 scritta da Gabriele D’Annunzio e musicata da Francesco Paolo Tosti.

Il testo fu composto da D’Annunzio in risposta ad una discussione con Ferdinando Russo, che lo sfidò a scrivere una poesia in napoletano. In seguito il poeta fece musicare i versi, e “‘A vucchella” riscosse notevole successo.

I brani saranno cantati dalle migliori voci liriche, artisti di rilievo nel panorama nazionale e internazionale: i soprani Laura De Santis, Zarah Hible, ed il tenore Claudio Rocchi, allievo del Maestro Luciano Pavarotti. Saranno accompagnati al pianoforte da Enrico Angelozzi.

Il Maestro Pomili racconterà l’amore, la nostalgia, la malinconia e la speranza; è alta l’attesa nel pubblico, gran parte dei biglietti sono già stati acquistati.

L’appuntamento è venerdì 1 giugno alle ore 21.15, al Teatro Kursaal di Grottammare.

L’evento è patrocinato dal Comune di Grottammare. Il costo del biglietto è di €15; per informazioni e prevendite, contattare il numero 334 7521407.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.