SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un week end ancora denso di successi per la Collection Atletica Sambenedettese quello appena trascorso. Tutto è iniziato nel migliori dei modi in occasione della fase nazionale dei Campionati Italiani Studenteschi che si è svolta a Palermo giovedì 24 e venerdì 25 maggio. Ed è stato il teatro dell’ennesima prodezza compiuta da Emma Silvestri che nei 400 metri si è aggiudicata la gara ed il titolo nazionale, siglando il suo nuovo record personale di 56”25 e compiendo una rimonta mozzafiato con la vittoria al fotofinish sull’altra atleta marchigiana Angelica Ghergo, giunta seconda con 56”38.

Ottime prestazioni nel lancio del disco con due bronzi nazionali : tra le Cadette Eva Joao Polo che con 34,74 sigla il nuovo record marchigiano della categoria Cadette, oltre a risultare nettamente la prima della sua età mentre Alessandro Caccini frantuma il record sociale allievi con una bordata a 43,70, cancellando il 41,21 di Andrea Botti del lontano 2006.  Ottima prestazione nei 110 metri ad ostacoli per Emanuele Mancini che vince la finale B con l’eccellente tempo di 14”38 nonché l’1,53 nel salto in alto di Anthea Pagnanelli che eguaglia il record sociale cadette di Silvestri e Falasca Zamponi ed il quinto posto nel getto del peso di Alessia Mariani con il nuovo record sociale allieve outdoor di 12,08 : una splendida prova collettiva per le allieve del Liceo scientifico Rosetti di San Benedetto del Tronto, che sfiorano il successo finale e chiudono in seconda posizione, a un solo punto dalla vittoria.

Sabato e domenica si è svolta nell’impianto rivierasco, baciato da un sole che sembrava d’agosto, la seconda ed ultima fase del Campionato regionale di società.

In evidenza gli atleti orange  con il fresco campione italiano universitario Andrea Pacitto che si è aggiudicato la gara dei 110 metri ad ostacoli avversata dal vento contrario ( -1,8 ) con 15”37 per poi migliorare il personal best nei 200 metri con 22”51. Ottima prestazione di Loris Manojlovic nei 400 metri ad ostacoli dove giunge secondo con 55”38, suo personal best che denota un progressivo ritorno a livelli di eccellenza che fa ben sperare per i campionati italiani promesse del prossimo week end.

Ma soprattutto non finisce mai di stupirci Edoardo Giommarini che porta il suo record personale a 4 metri e 30 nel salto con l’asta, quarta misura dell’anno a livello nazionale della sua categoria e nuovo record sociale assoluto che sono stati siglati anche dall’allievo al primo anno Edoardo Silvestri che atterra a 12,93 nel triplo e da Giammarco Scacchia, giunto secondo nei 5000 metri con 16’02”39.   

Protagonisti della kermesse sambenedettese anche i fratelli Mancini : Marco sigla un probante 51”95 nei 400 metri e salta 6,21 nel lungo mentre Emanuele si migliora nettamente nei 200 metri con 23”63 ma soprattutto, assieme ad Andrea Pacitto e Riccardo Cosenza, vincono la staffetta 4 x 100 metri con il tempo di 43”10.

Da segnalare inoltre a livello maschile  il 52,03 di Giovanni Mondanaro nel martello ed il  47,19 di Alessandro Caccini  nel giavellotto mentre tra le donne si sono distinte  Arianna Falasca Zamponi nell’alto con 1,55, la leggenda dell’atletica sambenedettese Karin Periginelli capace ancora di lanciare il disco a  30,32 e la master-runner Katya De Angelis ( 5’15”79 nei 1500 e 20’09”58 nei 5000).

Ottimo terzo posto nella classifica finale regionale tra gli uomini da parte della Collection Atletica Sambenedettese con 12339 punti, dietro all’Avis Macerata ed al Team Atletica Marche, società che raggruppa gli atleti della Sangiorgese, dell’Atletica Osimo, dell’Atletica Amatori Osimo  e del Sacen Corridonia.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.