Di Alessandro Maria Bollettini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Oggi, 24 maggio, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della Granfondo di San Benedetto, arrivata al nono appuntamento consecutivo. Tra i presenti il Sindaco Pasqualino Piunti, il Senatore Giorgio Fede, l’Assessore allo Sport Pieluigi Tassotti e l’organizzatrice Sofia Roscioli, i cui interventi sono stati coordinati da Sabrina Cava, come lo scorso anno.

Il sindaco ha preso la parola: “Questa è ormai una tradizione consolidata che deve essere incentivata; puntare sul turismo sportivo vuol dire puntare alla destagionalizzazione, fondamentale per il rilancio di questo territorio, che in Italia non ha eguali. Dobbiamo vendere un’emozione, chi torna a casa anche solo dopo due giorni porta con sé un ricordo ed un’emozione che poi fa circolare con il passa-parola, che è il mezzo più sensibile per far tornare qui queste persone. San Benedetto si propone come città capofila del territorio e questo è a tutti gli effetti un grande evento che lo veicola.”

Ha preso poi la parola il Senatore Fede: “Provo grande orgoglio nel vedere come gli organizzatori e l’amministrazione siano riusciti a confermare un successo in continua ascesa. Questo è un successo dello sport amatoriale e del territorio, è un evento soprattutto promozionale che porta 1400  sportivi non solo qui ma anche nei territori del sisma. In totale avremo circa 3000 persone in queste zone, in un territorio che spesso è difficile da vendere per carenze infrastrutturali e che è fuori dalle rotte più tradizionali del turismo. Complimenti dunque a tutti gli organizzatori ed agli atleti che avranno la possibilità di competere ma soprattutto di vedere le nostre grandi città.”

Un ruolo fondamentale nell’organizzazione è stato giocato dall’Associazione Riviera delle Palme, come confermato da Giulio Brandimarti: “Siamo contenti per il grande lavoro, abbiamo incentivato il rapporto sport-turismo, ancor più di quanto lo abbiamo fatto nelle precedenti otto edizioni. Abbiamo proposto dei pacchetti turistici settimanali o per fine settimana, fornito una notte di alloggio gratuito alle coppie, sviluppando così i nostri numeri che sono raddoppiati. Un ringraziamento per il successo dell’iniziativa va anche alla città che ogni volta si presenta sempre meglio. Abbiamo svariati feedback di persone che vengono qui per motivi sportivi e poi decidono di tornarci anche in vacanza. Questi eventi non sono solo sportivi, ma anche promozionali.”

‘Madre’ e principale organizzatrice della Granfondo è Sonia Roscioli: “ Sono nove anni che porto avanti questo progetto, quest’anno abbiamo dovuto fare un lavoro enorme, toccando il percorso tantissimi paesi e  la lista per i ringraziamenti sarebbe enorme. L’evento è importante, altrimenti non raggiungerebbe questi numeri, questa corsa è una delle più importanti d’Italia, nonostante la concorrenza sia spietata soprattutto al Nord e nonostante abbiamo problemi logistici riguardanti le infrastrutture. Amo questo territorio e la Granfondo è come se fosse mia figlia.”

I problemi organizzativi non sono di certo mancati, infatti, prosegue la Roscioli: “Abbiamo avuto qualche problema con il percorso perché Monfalcone ci ha negato il passaggio ed abbiamo dovuto apportare una serie di modifiche.”

Granfondo San Benedetto, il video di presentazione dell’edizione 2018

L’evento parte il 26 maggio alle 14.30 con tutte le attività organizzate dalla palestra Heart Beat, poi ci sarà la gimkana dei bambini e successivamente il ritiro del pacco gara e dei numeri. Tra le varie attività ci saranno corpo libero, super jump, boxe,group cycling e zumba, oltre ad un aperitivo alle 17.30.

Domenica 27 maggio si aprirà invece con una colazione in griglia offerta dal Caffè Florian, e la gara partirà alle 8.40 da Piazza Giorgini, dove per tutta la mattinata continueranno le attività organizzate dalla Heart Beat.

Alle ore 11 sarà aperto il punto ristoro presso il ristorante Pala a Prora, mentre dalle 12 il Geko ospiterà il Pasta Party ,curato dal Papillon, alla fine del quale verranno ritirati i premi di categoria. Nei punti di ristoro saranno offerti prodotti locali, come le olive all’ascolana, pacchi di pasta di Campofilone ed una bottiglia di vino locale, offerta da CiùCiù, importante sponsor della manifestazione, che ha contribuito pesantemente alla sua realizzazione. Ciùciù metterà a disposizione anche un bonus per andare ad Offida a visitare la cantina e a degustare dell’ottimo vino. Verranno poi distribuiti tanti altri e varissimi gadget.

Ci sarà divertimento per tutti e non solo per i partecipanti alla gara, che verrà anche seguita da Rai Sport e poi trasmessa in differita, oltre che raccontata dalle principali testate sportive nazionali, come La Gazzetta dello Sport.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.