CUPRA MARITTIMA – Quarta stagione per i “Photowalk“, le passeggiate fotografiche organizzate dalla Fondazione Marche Cultura – Social Media Team Marche, d’intesa con l’assessorato al Turismo della Regione, per valorizzare e promuovere turisticamente il nostro territorio e farne scoprire gli angoli più nascosti ma non certo meno attrattivi. I risultati raggiunti nelle edizioni precedenti sono stati ogni anno crescenti avendo raggiunto sulle diverse piattaforme social molte decine di milioni di utenti che hanno seguito in rete l’iniziativa che anche quest’anno vedrà protagoniste 5 tappe (una per ogni provincia) a partire dal 27 maggio con Loreto e poi il 17 giugno Cupra Marittima, 29 luglio ad Acqualagna, 2 settembre a Moresco, per concludersi il 7 ottobre a Montecassiano. Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato anche i sindaci di Loreto, Paolo Niccoletti, di Montecassiano, Leonardo Catena e la vicesindaca di Moresco, Lorena Cionfrini.

I photowalk sono, come detto, passeggiate fotografiche in cui decine di partecipanti hanno il compito di valorizzare le varie esperienze poi condivise attraverso i media digitali (sito, blog e social). “ I photowalk sono la più puntuale traduzione di quello che si chiama turismo esperienziale – ha affermato Stefania Benatti, direttore della Fondazione Marche Cultura – e vogliamo migliorare il successo delle scorse edizioni che hanno visto- ad esempio nel 2017- oltre 800 partecipanti alle cinque tappe. Considerando le adesioni già arrivate, le premesse sono già buonissime per la prima tappa di Loreto. Il collegamento con i Comuni è fondamentale per far vivere ai partecipanti esperienze uniche in luoghi non solitamente accessibili per i visitatori. Insomma, un modo per concretizzare fisicamente quel rapporto già molto stretto che ci lega virtualmente ai “seguaci” dei nostri profili social, molto numerosi. Queste esperienze riversate in rete sono diventate una modalità molto accattivante ma soprattutto generatrice di fiducia nelle proposte turistiche che nel corso dell’anno promuoviamo.”

Anche il dirigente regionale Raimondo Orsetti ha parlato dell’utilità del turismo digitale con l’obiettivo di “riposizionare l’offerta turistica regionale sui mercati esteri dopo gli eventi del 2016, un’attività che la Fondazione interpreta con impegno e risultati significativi.” Un’attività densa di esperienze, dunque, concentrata in poche ore per un’unica destinazione genera però un seguito di alcune milioni di utenti, che sul web seguono minuto per minuto ogni esperienza che i partecipanti vivono in diretta e determinano un trend che arriva a posizionare, in modo importante e determinante, le attività digitali dei comuni interessati. Come ha sottolineato il responsabile del Social Media Team, Sandro Giorgetti: “Tra le attività primarie c’è anche quella di trasferire il know how digitale ai Comuni e per questo c’è un percorso quasi formativo che abbiamo avviato mesi prima dei photowalk con gli enti ospitanti, perché ormai il turismo digitale non è più un’opportunità, ma una necessità”.

Giorgetti ha quindi illustrato di dati dell’edizione 2017 analizzati dalla Società Extreme Analytics: 86.700.000 visualizzazioni generate da 9 milioni e 700 mila account unici che producono un valore economico equivalente a 629.800 euro, corrispondente al costo per raggiungere gli stessi utenti su spazi web o social a pagamento mentre l’operazione per la Fondazione Marche Cultura è a costo zero. Ad ogni photowalk è abbinato un Contest (concorso fotografico) che ha il compito di creare una sana ma anche qualificata competizione tra professionisti e amanti della fotografia con modalità web che vanno in ogni caso a favore del turismo marchigiano. Per ogni contest sono previsti premi messi a disposizione dagli operatori turistici locali.

La novità più rilevante di questa edizione 2018 è l’assegnazione per alcuni partecipanti molto attivi nella valorizzazione del territorio marchigiano, della nomina di “Ambassador Photowalk”: un “titolo” che ha come obiettivo quello di gratificare le importanti presenze di alcuni influencer del settore travel, che da anni e sempre di più partecipano alle iniziative del Social Media Team. Il tour tocca alcuni angoli ed eccellenze delle città dove si potranno apprezzare le peculiarità del territorio visitato, assaporando non solo la gastronomia locale ma anche la storia, la produzione, l’artigianato, le tradizioni culturali locali. Ecco a grandi linee il programma nei vari Comuni: A Loreto ci sarà, tra l’altro, la visita alle aree non sempre accessibili dei Palazzi Apostolici e dei Camminamenti delle Rocchette sopra la Basilica, oltre che un momento molto originale dedicato ai tatuaggi storici che i pellegrini facevano in ricordo del pellegrinaggio a Loreto con la riproposta da parte di famosi tatuatori nazionali. Infine una visita alle donne dei Rosari, abili artigiane che si tramandano il mestiere da secoli.

A Cupra Marittima, oltre alla visita al bellissimo borgo antico, è prevista una rievocazione storica nell’area archeologica della città romana di Cupra. Ad Acqualagna il photowalk è stato organizzato in occasione della Fiera regionale del Tartufo nero, quindi all’insegna dei sapori prelibati ma anche del paesaggio con una visita guidata alla Riserva naturale Gola del Furlo. Moresco , uno dei borghi più belli d’Italia, 600 abitanti, propone un’esperienza prelibata con i sapori del suo ciauscolo IGP e una visita inusitata ad una chiesa rurale recentemente restaurata. Anche Montecassiano, altro borgo più bello d’Italia, offrirà i sapori della tradizione con “Li sughitti”, un dolce al cucchiaio autunnale tipico della tradizione marchigiana che viene preparato subito dopo la vendemmia, preparato infatti con il mosto, ed è protagonista della Sagra dei Sughetti che si terrà proprio in quei giorni.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.