SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Associazione Punto Aiuto Cittadino in collaborazione con il Centro trapianti della Regione Marche, il locale punto di prelievo organi dell’Ospedale di San Benedetto del Tronto, l’Avis (Associazione volontari donatori del sangue), Aido (associazione italiana donatori organi), Admo (associazione donatori midollo osseo) e la pubblica Assistenza Misericordia di Grottammare organizza nella Riviera delle Palme il convegno sulla donazione, prelievi, trapianti di Organi, tessuti e cellule che si terrà presso la Sala Consiliare del Comune di San Benedetto del Tronto il 26 maggio dalle ore 9.30 alle ore 13.

“Donare gli organi è atto di grande altruismo verso le persone che soffrono o sono destinate a morire per gravi patologie – affermano gli organizzatori – Un atto che rappresenta la sorgente di vita per l’umanità consentendo a persone in difficoltà di continuare a vivere e ai donatori di essere consapevoli di aver fatto un gesto nobile e civile”.

Gli organizzatori proseguono: “La cultura della donazione di organi è un aspetto importante; donare gli organi significa aiutare l’umanità e garantire a tutti il diritto alla salute. Il trapianto di organi non è una sperimentazione ma un programma terapeutico consolidato al quale i pazienti hanno diritto. In Italia i pazienti che hanno bisogno di un organo sono circa 9 mila e i trapianti effettuati circa 3 mila. Le liste di attesa sono lunghe – aggiungono – Le Regioni debbono impegnarsi di più nei trapianti, nei prelevi di organi, tessuti e cellule. Tuttavia è omportante la partecipazione solidale della popolazione. Garantire a tutti il diritto alla vita, non toglie nulla a chi dona, ma lo arricchisce dal punto di vista umano, sociale, morale e culturale. Non possiamo prevedere il futuro, se oggi una persona ha bisogno, domani potremmo essere noi ad averne necessità”.

“La donazione di organi, tessuti e cellule può avvenire sia da pazienti in vita che da pazienti dichiarati in morte cerebrale , ovviamente sotto la sorveglianza delle procedure medico- legali e nei casi consentiti dalle leggi vigenti in campo sanitario – dichiarano gli organizzatori – Per questi motivi abbiamo ritenuto opportuno porre in essere la campagna di informazione da sottoporre alla popolazione per sensibilizzare i cittadini su questo problema presente e avvertito anche nella nostra città. La finalità è quella di contribuire a diffondere la cultura della donazione degli organi – concludono – Le donazioni sono totalmente gratuiti. I costi di trapianto ed espianto sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale”.

Al Convegno che si terrà il giorno sabato 26 maggio presso la sala Consiliare del Comune San Benedetto del Tronto, interverranno Elio Core (Presidente Associazione Punto Aiuto Cittadino e Coordinatore dei lavori), il sindaco Pasqualino Piunti, Umberto Baldini (Centro prelievi Organi, Ospedale Madonna del Soccorso), Sandro Sanguigni (Servizio Neurologia Ospedale Madonna del Soccorso), Maria Lupi Antonietta (già Direttore del DIRMT e delle U.O di Medicina Trasfusionale Area Vasta 5), Avvocato Erika Core (Aspetti legali), Lucia Marinangeli (presidente Aido), Andrea Marinangeli (presidente Admo), Bruno Bernabei (presidente Avis) e il Governatore della Misericordia Grottammare, Alessandro Speca.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.