SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A San Benedetto del Tronto domenica 20 maggio alle ore 18, presso la libreria-bar Iodio in via XX settembre verrà presentato il libro “Testamento biologico e consenso informato”.

L’iniziativa,  organizzata dalla cellula di Ancona  dell’Associazione Luca Coscioni e dall’associazione Radicali Marche, vedrà la partecipazione dell’autore  Matteo Mainardi, e di Mina Welby co/presidente Associazione Luca Coscioni.

Sarà l’occasione di conoscere  le novità introdotte da questa legge sul biotestamento e  sentire dalla viva voce dei protagonisti  di questa battaglia politica, il percorso che ha portato all’approvazione di questa legge, che rappresenta un primo grande passo per tutelare  il sacrosanto diritto di determinare il proprio fine vita. Una tappa fondamentale nel campo dei diritti civili in Italia.

Alla presentazione del libro interverranno anche Raffaella Stacciarini  presidente dell’associazione Radicali Marche,  Renato Biondinisegretario della cellula di Ancona dell’associazione Luca Coscioni,  Flavia Marcella Mandrelli, consigliera comunale di San Benedetto del Tronto (art1mdp)  e Fabio Urbinati consigliere regionale all’assemblea legislativa della Regione Marche (PD).

Wilhelmine Schett (chiamata Mina Welby), ha sposato  Piergiorgio Welby, affetto da distrofia muscolare. Dopo la morte del marito Piergiorgio ha proseguito il suo impegno e continua a testimoniare nei dibattiti pubblici l’importanza di temi come l’autodeterminazione della persona, le scelte di vita e fine vita, nonché la rilevanza di un’assistenza adeguata alla persona malata e la vita indipendente della persona disabile.

Matteo Mainardi,  laureato in Scienze politiche e delle organizzazioni con una tesi sul rapporto tra “Stato liberaldemocratico e libertà di ricerca scientifica” all’Università di Bologna, lavora a Roma con l’Associazione Luca Coscioni dal 2013. Mainardi è Coordinatore del Comitato “Eutanasia Legale” ed ha contribuito a creare e a far crescere il percorso dell’intergruppo parlamentare che ha portato all’approvazione della legge sul biotestamento.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 167 volte, 1 oggi)