SERIE C 2017/18:

PLAY OFF

Programma 3°Turno (1a Fase Nazionale-Ottavi di finale di domenica 20 maggio ore 20,30, l’andata e mercoledì 23 maggio sempre alle ore 20,30, il ritorno):

Gara 1 : Viterbese Castrense (5a classificata nel Girone A) -Pisa (3°classificato nel Girone A)

Gara 2 : Piacenza (8° classificato nel Girone A) -SAMB (3a classificata nel Girone B) sarà diretta da: Daniele Viotti di Tivoli (Roma), coadiuvato dagli assistenti: Michele Dell’Università di Aprilia (Latina) e Aristide Rabotti di Roma 2. Quarto Uomo: Paride De Angeli di Abbiategrasso (Milano)

Gara 3 : Cosenza (5° classificato nel Girone C)-Trapani (3° classificato nel Girone C) [Gara d’andata che sarà trasmessa in diretta streaming sul sito raisport.rai.it ed in differita tv su Rai Sport dalle ore 23]

Gara 4: Feralpisalò (6a classificata nel Girone B) -Alessandria (vincitrice della Coppa Italia di Serie C)

Gara 5: Juve Stabia (4a classificata nel Girone C) -Reggiana (4a classificata nel Girone B)

Naturalmente le gare di ritorno si giocheranno a campi invertiti in casa delle migliori classificate teste di serie.
A conclusione delle 5 gare doppie (andata e ritorno), risulteranno vincitrici le squadre che avranno ottenuto il miglior punteggio. In caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, risulterà vincente la squadra meglio classificata al termine della regular season. Le 5 squadre vincitrici accederanno poi al 4° Turno (2a Fase Nazionale-Quarti di finale).
Una curiosità sugli accoppiamenti come la scorsa stagione nella 1a Fase Inter-Girone Nazionale ci sarà Juve Stabia-Reggiana. L’anno scorso passò la Reggiana che dopo aver vinto per 2-1 tra le mura amiche del Mapei Stadium impattò 0-0 a Castellammare di Stabia (Napoli).

Il Piacenza calcio giunto 8° a quota 50 (sarebbero 52 i punti raccolti sul campo senza i 2 di penalizzazione inflitti mercoledì 2 maggio 2018 per violazioni Covisoc) nel Girone A e che ha eliminato nei primi 2 turni in gara unica dei Play Off Giana Erminio (in casa) e Monza (in trasferta) è guidato in panchina da Arnaldo Franzini (che ha guidato il Piacenza anche nelle 2 stagioni precedenti: 2015/16 in Serie D Girone B e 2016/17 in Lega Pro Girone A) ed il suo miglior cannoniere in Campionato è stato quest’anno Simone Corazza con 10 reti. Ma occhio anche ai suoi 2 maggiori goleador finora di questi Play Off entrambi con due reti a testa: Niccolò Romero e Massimiliano Pesenti (suo il pesantissimo gol partita nel 2° turno dei Play Off a Monza; prelevato nel mercato di gennaio dal Pontedera con cui aveva realizzato 8 reti in Campionato. La scorsa stagione ne aveva realizzati 14 con la maglia del Pro Piacenza). Nel match d’andata del Garilli mancheranno nelle fila biancorosse 2 centrocampisti entrambi espulsi (rispettivamente per doppia ammonizione e per gioco falloso) nel match di Monza: il francese Anthony Taugourdeau (che era stato ceduto in estate al Trapani ma è poi tornato a vestire la maglia del Piacenza nel mercato di gennaio) e Simone Della Latta che si aggiugono all’infortunato Tommaso Morosini (anch’egli centrocampista la cui stagione agonistica è già finita a marzo a causa di un infortunio al ginocchio).

Gli ultimi 4 precedenti (2 al Garilli e 2 al Riviera delle Palme) tra Piacenza e Samb in Campionato risalgono alle stagioni 1987/88 (13a giornata d’andata di domenica 13 dicembre 1987 al Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto e 33a giornata 14a di ritorno di domenica 15 maggio 1988 al Comunale Leonardo Garilli di Piacenza) e 1988/89 (17a giornata d’andata di domenica 8 gennaio 1989 al Riviera delle Palme e 36a giornata, 17a di ritorno di domenica 4 giugno 1989 al Comunale Leonardo Garilli) entrambe in Serie B e finirono tutti 0-0.
Nella prima stagione (1987/88) citata si salvarono entrambe le squadre. Il Piacenza guidato in panchina da Battista Rota giunse 13° a quota 33, mentre la Samb guidata da Angelo Domenghini giunse 14a a pari punti (32) con Genoa e Taranto.
Nella stagione successiva (1988/89) invece retrocedettero entrambe in Serie C1. Il Piacenza sulla cui panchina si alternarono Enrico Catuzzi (dalla 1a alla 16a giornata) ed Attilio Perotti (dalla 17a alla 38a giornata) giunse 20° e dunque ultimo. Ma per la squadra biancorossa stava da li in pochi anni per cominciare la pù grande scalata della sua storia calcistica che l’avrebbe portata alla prima storica promozione (stagione 1992/93) in Serie A e successivamente a disputare diversi Campionati in massima serie.
Mentre la Samb sulla cui panchina si alternarono tre tecnici (dalla 1a alla 4a giornata Angelo Domenghini, solo alla 5a giornata il preparatore dei portieri Piero Persico e dalla 6a alla 38a giornata Enzo Riccomini) giunse invece 18a.
La prima e per ora ultima ed unica volta che la Samb ha espugnato Piacenza risale alla stagione 1973/74 (24a giornata, 5a di ritorno di domenica 3 marzo 1974) in Serie C Girone B, quando la gara del Garilli finì 0-1 (45’Francesco Chimenti) per la squadra rossoblu, allora guidata in panchina da Marino Bergamasco. In quella stessa stagione (1973/74) si registra anche l’ultimo successo casalingo della Samb in questo scontro diretto. Infatti la squadra di Bergamasco aveva vinto anche la gara d’andata (5a giornata di domenica 14 ottobre 1973) al Ballarin, stavolta per 2-0 (36’Simonato, 84’Valà).
Al termine di quella stagione la Samb giunta 1a fu promossa in serie B.
Il Piacenza invece chiuse il torneo al 5° posto.
L’ultimo successo del Piacenza invece risale alla stagione 1987/88 in Coppa Italia (1° Turno- 3a giornata Girone 4 [a 6 squadre] di domenica 30a agosto 1987): un 2-1 (41′ e 69’Simonetta, 91’Di Antonio [S]) interno al Garilli.
L’ultima vittoria dei biancorossi in Campionato invece è datata stagione 1975/76 (33a giornata, 14a di ritorno di domenica 16 maggio 1976) in Serie B e fu un 2-0 (22’Asnicar, 56’Regali) interno.
Al termine di quel Campionato la Samb di Bergamasco giunse 9a a pari punti (38) con Avellino, Atalanta, Palermo, Taranto e Pescara, mentre il Piacenza di Giovan Battista Fabbri giunto 18° a quota 32 retrocedette in Serie C.
La squadra emiliana non ha mai vinto a San Benedetto del Tronto.

Girone A: Quello A è l’unico Girone dei tre di C dove i Play Off coinvolgono anche l’11a classificata in quanto ne fa parte l’Alessandria (vincitrice della Coppa Italia) che ha riposato nel 1°Turno e riposerà anche nel 2°, entrando in gioco nel 3° Turno (1a Fase Nazionale).
La Robur Siena (2a) ha riposato nel 1° (Fase Girone) e 2° turno (Fase Girone) e riposerà anche nel 3° (1a Fase Inter-Girone-Nazionale), entrando in gioco al 4° turno (2a Fase Inter-Girone-Nazionale [quarti di finale] del 30 maggio e 3 giugno).
Il Pisa (3°) ha riposato nel 1° (Fase Girone) e 2° (Fase Girone) Turno, entrando in gioco nel 3° (1a Fase Inter-Girone-Nazionale [ottavi di finale] del 20 e 23 maggio) turno, così come l’Alessandria giunta 6a ma come detto sopra vincitrice della Coppa Italia di Serie C.
Mentre il Monza (4°) ha riposato nel 1° turno (Fase Girone) ed è entrato in gioco nel 2° Turno (Fase Girone del 15 maggio).

Girone B: Il Sudtirol Alto Adige (2°) ha riposato nel 1° (Fase Girone) e 2° turno (Fase Girone) e riposerà anche nel 3° (1a Fase Inter-Girone-Nazionale), entrando in gioco al 4° turno (2a Fase Inter-Girone-Nazionale [quarti di finale] del 30 maggio e 3 giugno).
La Samb (3a) ha riposato nel 1° (Fase Girone) e 2° (Fase Girone) Turno, entrando in gioco nel 3° (1a Fase Inter-Girone-Nazionale [ottavi di finale] del 20 e 23 maggio) turno.
Mentre la Reggiana (4a) ha riposato nel 1° turno (Fase Girone) ed è entrata in gioco nel 2° Turno (Fase Girone del 15 maggio).

Girone C: Il Catania (2°) ha riposato nel 1° (Fase Girone) e 2° turno (Fase Girone) e riposerà anche nel 3° (1a Fase Inter-Girone-Nazionale), entrando in gioco al 4° turno (2a Fase Inter-Girone-Nazionale [quarti di finale] del 30 maggio e 3 giugno).
Il Trapani (3°) ha riposato nel 1° (Fase Girone) e 2° (Fase Girone) Turno, entrando in gioco nel 3° (1a Fase Inter-Girone-Nazionale [ottavi di finale] del 20 e 23 maggio) turno.
Mentre la Juve Stabia (4a) ha riposato nel 1° turno (Fase Girone) ed è entrata in gioco nel 2° Turno (Fase Girone del 15 maggio).

Riepilogo risultati 2°Turno in gara unica (in casa delle meglio classificate al termine della Regular Season) di martedì 15 maggio 2018:

Girone A:

Monza (4°)-Piacenza (8°) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia] 0-1 (83’Pesenti. Espulsi entrambi tra le fila del Piacenza: all’82’ il centrocampista francese Taugourdeau per doppia ammonizione ed all’88’ il centrocampista Della Latta per gioco falloso)

Viterbese Castrense (5a)-Carrarese (6a) [Gara che è stata trasmessa in differita tv su Rai Sport] 2-1 (5’Jefferson, 50’Di Paolantonio, 57’Murolo [C]. All’86’espulso il tecnico della Carrarese Silvio Baldini per proteste verso la terna arbitrale e comportamento offensivo e minaccioso verso un tesserato della squadra avversaria)

Girone B:

Reggiana (4a)-Bassano Virtus (8°) 1-0 (49’Alessandro Cesarini. Il Bassano ha colpito ben 3 legni: al 9’palo con Minesso di testa, al 28′ altro palo stavolta colpito da Michael Fabbro con un tiro deviato sul montante dal portiere granata Facchin con la punta delle dita ed al 66’dopo una staffilata dai 18 metri di Federico Proia respinta dall’estremo locale, la sfera si impenna e la traiettoria si abbassa sbattendo contro la parte alta della traversa).

Albinoleffe (5°)-Feralpisalò (6a) 0-1 (32’Staiti. Al 95’espulso Sbaffo dell’Albinoleffe per reiterate proteste)

Girone C:

Juve Stabia (4a)-Virtus Francavilla (9a) 4-3 (4’Fabrizio Melara, 12’Canotto, 26’Partipilo [V.F.], 73’Filippo Berardi, 78’Partipilo [V.F.], 84’Prestia [V.F.], 88’Paponi).

Cosenza (5°)-Casertana (7a) 1-1 (2’Tutino [Co], 13’Finizio [Ca]. Al 93’espulso Rainone della Casertana per aver colpito un avversario a gioco fermo)

In neretto le 6 squadre che accedono alla Fase Nazionale, il 3° Turno (1° Turno Nazionale-Ottavi [andata domenica 20 maggio e ritorno mercoledì 23 maggio]). A queste squadre qualificate si aggiungono le terze classificate: Pisa (Girone A), Samb (Girone B), Trapani (Girone C) e l’Alessandria (vincitrice della Coppa Italia di Serie C) che in quanto teste di serie giocheranno in casa la gara di ritorno così come la Reggiana (anch’essa testa di serie come migliore 4a).

Riepilogo risultati 1° Turno (1a Fase Gironi) in gara unica (in casa delle meglio classificate al termine della Regular Season) di venerdì 11 maggio 2018:

Girone A:

Viterbese Castrense (5a)-Pontedera (11a) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia] 2-1 (29’Vandeputte, 39’Baldassin, 68’Luigi Grassi [P] su rigore)

Carrarese (6a)-Pistoiese (10a) [Gara che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport] 5-0 (21’Agyei su rigore, 38’Biasci, 41’Tortori, 60’Foresta, 83’Vassallo)

Piacenza (8°)-Giana Erminio (9a) 4-2 (8’Matteo Marotta [G.E.], 58’Taugourdeau, 71’Niccolò Romero, 79’Pesenti, 91’Niccolò Romero, 94’Greselin [G.E.]).

Girone B:

Albinoleffe (5°)-Mestre (10°) 2-2 (32’Gelli [A], 41′ Giorgione [A], 54’Beccaro [M], 89’Boscolo Papo [M])

Feralpisalò (6a)-Pordenone (9°) 3-1 (33’Magnaghi [P], 40’Raffaello, 51’e 65′ Mattia Marchi. Al 26’espulso il tecnico della Feralpisalò Toscano per proteste)

Renate (7°)-Bassano Virtus (8°) 0-2 (27’e 45’Abou Diop. Al 35’espulso Fietta del Renate per doppia ammonizione).

Girone C:

Cosenza (5°)-Sicula Leonzio (10°) 2-1 (59’Bollino [S.L.], 82’Okereke, 87’Baclet su rigore. A fine 1°tempo espulso il tecnico del Cosenza Piero Braglia per proteste)

Monopoli (6°)-Virtus Francavilla (9a) 0-1 (74’Partipilo)

Casertana (7a)-Rende (8°) 2-1 (69’Denny Gigliotti [R], 75’Paride Pinna, 92’Turchetta. Al 73′, sullo 0-1, Turchetta della Casertana ha fallito un rigore, parato dall’estremo ospite De Brasi. Espulsi: al 72’il tecnico del Rende Trocini per proteste ed all’85’il centrocampista della Casertana Emanuele D’Anna per doppia ammonizione).

In neretto le 9 squadre che accedono al 2° Turno. A queste squadre qualificate si aggiungono le quarte classificate: Monza (Girone A), Reggiana (Girone B) e Juve Stabia (Girone C).

Play Off e Play Out Serie C 2017-18

CALENDARIO DATE PLAY OFF:

FASE GIRONI

1° Turno in gara unica VENERDI’ 11 MAGGIO 2018

2° Turno in gara unica MARTEDI’ 15 MAGGIO 2018
Nel 2° turno (Fase Girone) le quarte classificate hanno giocato in casa.

FASE PLAY OFF NAZIONALI

1° Turno (ottavi) – Gara di Andata DOMENICA 20 MAGGIO 2018

1° Turno (ottavi)– Gara di Ritorno MERCOLEDI’ 23 MAGGIO 2018

Nel 1° turno (ottavi) Nazionale le terze classificate (Pisa, Samb e Trapani), l’Alessandria (vincitrice della Coppa Italia di Serie C) e la Reggiana (migliore 4a) in quanto teste di serie giocheranno la gara di ritorno in casa.

2° Turno (quarti) – Gara di Andata MERCOLEDI’ 30 MAGGIO 2018

2° Turno (quarti) – Gara di Ritorno DOMENICA 3 GIUGNO 2018.

Nel 2° turno (quarti) le seconde classificate giocheranno la gara di ritorno in casa.

FINAL FOUR 


Semifinale – Gara di Andata MERCOLEDI’ 06 GIUGNO 2018

Semifinale – Gara di Ritorno DOMENICA 10 GIUGNO 2018

Finale in gara unica SABATO 16 GIUGNO 2018 allo Stadio Adriatico “Giovanni Cornacchia” di Pescara.

Queste le 3 squadre dei rispettivi Gironi di Serie C promosse in Serie B :
Girone A: Livorno promossa in Serie B (dove manca dalla stagione 2015/16).
Girone B (dove il Modena è stato radiato dopo la 12a giornata lasciando il Campionato da 19 a 18 squadre): Padova promosso in Serie B (dove manca dalla stagione 2013/14).
Girone C: Lecce promosso in Serie B (dove manca dalla stagione 2009/10)
In neretto le squadre promosse in Serie B
Alle 3 squadre sopra citate (vincitrici dei rispettivi Gironi) si aggiungerà la vincente dei Play-Off (vinti la scorsa stagione dal Parma).
Le 3 squadre vincitrici dei rispettivi Gironi si giocano ora la Supercoppa di Serie C (vinta la scorsa stagione dal Foggia).

SUPERCOPPA DI SERIE C 2018:
Girone Triangolare con Livorno (vincitore del Girone A), Padova (vincitore del Girone B) e Lecce (vincitore del Girone C).
1a Giornata di sabato 12 maggio: Padova (3 punti)-Livorno (0 punti) 5-1 (20’Belingheri, 45’Capello, 47’Belingheri, 49’Vantaggiato [L] su rigore, 66’Capello, 79′ Ravanelli) . Ha riposato: Lecce (-).
2a giornata di sabato 19 maggio ore 20,30: Livorno-Lecce. Riposerà: Padova.
3a giornata di sabato 26 maggio ore 18 : Lecce-Padova (Gara che sarà trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia). Riposerà: Livorno.
La squadra classificata al 1° posto risulterà vincente della Supercoppa di Lega (vinta la scorsa stagione dal Foggia) 2018.

Per designare la vincente del Girone Triangolare e dunque della Supercoppa, in caso di parità di
punteggio, verranno applicati nell’ordine i seguenti criteri:
1) differenza reti nelle gare di girone
2) maggior numero di reti segnate nelle gare di girone
3) maggior numero di reti segnate nella gara esterna di girone
4) sorteggio

PLAY OUT (Andata sabato 19 maggio in casa della peggio classificata e ritorno sabato 26 maggio in casa della meglio classificata)

Girone A : Cuneo (18°)-Gavorrano (17°) [Gara d’andata e ritorno ore 18]. Prato direttamente retrocesso in Serie D in quanto ha chiuso regular season con un distacco (-11) superiore agli 8 punti dalla 16a (Arezzo, salvo).

Girone B: Vicenza (18°)-Santarcangelo (17°) [La gara d’andata si giocherà alle ore 16 e sarà trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia; match di ritorno ore 18].

Girone C: Racing Fondi (18°)-Paganese (17a) [Gara d’andata ore 16; match di ritorno ore 17]. Akragas direttamente retrocesso in Serie D in quanto ha chiuso regular season con un distacco (-36) superiore agli 8 punti dalla 16a (Matera, salvo).

Le gare d’andata verranno disputate sui campi delle squadre peggio classificate al termine della Regular season. Viceversa per le gare di ritorno.
In caso di parità di punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare le squadre vincenti si terrà conto della differenza reti, in caso di ulteriore parità saranno considerate vincenti le squadre meglio classificate al termine del campionato. Le tre squadre vincenti gli spareggi saranno salve, mentre le tre perdenti retrocederanno in Serie D.

STATISTICHE REGULAR SEASON SAMB :
E’ stata annullata la gara interna della 1a giornata vinta per 2-0 col Modena (radiato). Ha riposato alla 10a, alla 20a (1a di ritorno) ed alla 29a (10a di ritorno) giornata.
Vittorie: 14 * (3-2 interno col Feralpisalò alla 3a giornata, 0-2 a Gubbio alla 4a, altro 0-2, stavolta a Reggio Emilia sul campo della Reggiana alla 6a, 1-2 a Portogruaro [Venezia] sul campo del Mestre alla 7a, 3-1 interno col Santarcangelo all’8a, 1-2 a Ravenna alla 14a, 0-2 a Teramo alla 16a, 0-1 a Bergamo, sul campo dell’Albinoleffe alla 18a, 3-0 interno con la Fermana alla 21a, 0-1 a Santarcangelo di Romagna [Rimini] alla 27a, 2-0 interno col Renate alla 28a, 2-1 interno col Vicenza alla 31a, altro 2-1 interno, stavolta col Ravenna alla 33a e 2-0 interno col Teramo alla 35a)
Pareggi: 11 (1-1 a Meda [Monza e Brianza] sul campo del Renate alla 9a giornata, 0-0 interno col Fano all’11a, altro 0-0 interno stavolta con il Bassano Virtus alla 15a, 1-1 interno col Pordenone alla 17a, altro 1-1 interno, stavolta con la Triestina alla 19a, di nuovo un 1-1 interno, stavolta col Gubbio alla 23a, ancora un 1-1, stavolta esterno, a Padova alla 24a, 0-0 interno con la Reggiana alla 25a, 1-1 a Fano alla 30a, altro 1-1 esterno, stavolta a Bolzano, sul campo del Sudtirol Alto Adige alla 32a ed ancora un 1-1 esterno, stavolta a Trieste alla 38a ed ultima giornata)
Sconfitte: 9 (2-0 a Fermo sul campo della Fermana alla 2a giornata, 0-1 interno col Padova alla 5a, 2-1 a Vicenza alla 12a, altro 0-1 interno, stavolta col Sudtirol Alto Adige alla 13a , 1-0 sul campo della Feralpisalò alla 22a, 0-2 interno col Mestre alla 26a, 2-0 a Bassano del Grappa [Vicenza] alla 34a, 4-0 a Pordenone alla 36a e 0-1 interno con l’Albinoleffe alla 37a)
Gol fatti: 38 * (20 * in casa e 18 fuori; 4 su rigore) con 13 * diversi marcatori: Bellomo (1), Bove (2), Di Massimo (3), Di Pasquale (2), Vittorio Esposito (3 di cui 1 su rigore), Gelonese (4), Mattia (1), Mirko Miceli (2), Miracoli (10 di cui 3 su rigore), Rapisarda (3), Stanco (3), Tomi (2) e Vallocchia (1; poi passato all’Olbia nel mercato di gennaio). Alle reti degli 11 diversi marcatori rossoblu va aggiunta l’autorete di Maistrello (Ravenna) alla 14a giornata.
Gol subiti: 31 (13 in casa e 18 fuori).
Differenza reti: + 7 * (38-31)
Capocannoniere: Luca Miracoli con 10 reti (di cui 3 su rigore)
Punti interni: 27 * (su 17 * gare casalinghe), frutto di 7 * successi, 6 pareggi e 4 ko interni.
Punti esterni: 26 (su 17 gare in trasferta), frutto di 7 successi, 5 pareggi e 5 ko esterni.
Espulsioni (di giocatori): 3 (Di Massimo per proteste alla 17a giornata, Alessandro Marchi per fallo da ultimo uomo alla 30a giornata e Ceka per proteste alla 36a giornata)
Ammonizioni: 92 *.
Media inglese: -15.
Nella Coppa Italia Tim la squadra rossoblu dopo aver eliminato nel 1° Turno la Lucchese vincendo per 2-0 ai tempi supplementari (5’del 1°T.S. Tomi e 7’del 1°T.S. Di Massimo) tra le mura amiche del Riviera delle Palme, è stata eliminata nel 2° turno dal Cesena perdendo 2-1 (17’Laribi su rigore, 56’Alessio Vita, 92’Nicola Valente [S]) all’Orogel Stadium Dino Manuzzi.
Nella Coppa Italia di Serie C invece è entrata in gioco nel 1° Turno in gara unica della Fase Finale vincendo 1-3 (36’Valente, 44’Candellori, 46’Burzigotti [G], 79’Valente. Al 78’espulso Dierna del Gubbio per fallo da ultimo uomo) sul campo del Gubbio ed eliminandolo.
Ma poi nel 2°turno (sedicesimi di finale) sempre in gara unica è stata eliminata perdendo 3-1 (9’Di Pasquale [S], 65′ e 92 [2′ del 1°T.S.] Alfageme, 100’Cigliano. Espulsi: al 103′ il tecnico della Samb Capuano per proteste, al 113’Alfageme della Casertana e Patti della Samb per reciproche scorrettezze ed intemperanze) dopo i tempi supplementari sul campo della Casertana.

*= Annullato il 2-0 interno col Modena della 1a giornata e con esso i gol realizzati quel giorno da Troianiello (poi passato al Fano da svincolato a metà febbraio) e Nicola Valente e l’ammonizione subita (Damonte).

Statistiche Regular Season PIACENZA (Avversario della Samb nella 1a Fase Nazionale in gara doppia dei Play Off) :
Serie Positiva conclusiva: 6 risultati utili consecutivi (3 successi: 1 interno e 2 esterni e 3 pareggi: 2 in casa ed 1 fuori)
Vittorie: 14 (2-1 interno con l’Arezzo alla 4a giornata, altro 2-1 interno, stavolta con l’Arzachena alla 5a, 0-1 a Lucca alla 6a, 3-0 interno col Gavorrano alla 7a, 1-4 sul campo del Prato alla 12a, 3-2 interno con l’Alessandria alla 16a, 1-0 interno con l’Olbia alla 22a, 1-2 ad Arezzo alla 23a, 1-0 interno con la Lucchese alla 25a, altro 1-0 interno stavolta col Pontedera alla 27a, ancora un 1-0 interno, stavolta col Prato alla 31a, 1-2 a Viterbo nel recupero della 28a giornata, 2-0 interno nel derby col Pro Piacenza alla 36a e 0-2 a Siena alla 37a)
Pareggi: 10 (1-1 sul campo dell’Olbia alla 3a giornata, 0-0 interno col Pisa all’11a, 1-1 interno con la Carrarese alla 14a, altro 1-1, stavolta “esterno”, sul campo del Pro Piacenza alla 17a, 2-2 a Livorno alla 19a, 0-0 a Pisa alla 30a, 1-1 interno con la Giana Erminio alla 32a, 2-2 interno con la Pistoiese alla 34a, 1-1 ad Alessandria alla 35a e 2-2 interno col Livorno alla 38a ed ultima giornata)
Sconfitte: 12 (2-0 a Monza alla 1a giornata, 0-1 interno col Cuneo alla 2a, 3-0 sul campo del Pontedera all’8a, 0-1 interno con la Viterbese alla 9a, 4-3 sul campo della Giana Erminio alla 13a, 2-1 a Pistoia alla 15a, 0-1 interno col Monza alla 20a, 1-0 a Cuneo alla 21a, 1-2 interno col Siena nel recupero della 18a giornata, 3-0 sul campo dell’Arzachena alla 24a, 1-0 sul campo del Gavorrano alla 26a e 2-0 sul campo della Carrarese alla 33a)
Gol fatti: 43 (23 in casa e 20 in trasferta; 8 su rigore) con 17 diversi marcatori: Bini (1), Alessandro Castellana (1), Corazza (10 di cui 4 su rigore), Mattia Corradi (1), Della Latta (2), Masciangelo (1), Christian Mora (1), Tommaso Morosini (3 di cui 2 su rigore), Pederzoli (3 di cui 2 su rigore), Pergreffi (3), Pesenti (4), Niccolò Romero (6), Scaccabarozzi (1; poi passato al Renate nel mercato di gennaio), Segre (3), Jacopo Silva (1), il centrocampista francese Taugourdeau (1) e Zecca (1).
Gol subiti: 41 (15 in casa e 26 fuori).
Differenza reti: +2 (43-41)
Capocannoniere: Simone Corazza con 10 reti (di cui 4 su rigore).
Punti interni: 32 (su 18 gare casalinghe), frutto di 9 successi, 5 pareggi e 4 ko interni.
Punti esterni: 20 (su 18 gare esterne), frutto di 5 successi, 5 pareggi ed 8 ko esterni.
Media inglese: -20.
Il Piacenza è una squadra dell’omonimo comune emiliano.
La scorsa stagione è giunto 6° con 61 punti nel Girone A di Lega Pro partecipando ai Play Off dove nella 1a Fase (Girone A) in gara unica ha battuto (2-1) ed eliminato Como (giunto 7° ma poi a fine stagione, causa fallimento societario, costretto a ripartire dalla Serie D), ma poi nella 2a Fase (ottavi) Inter-Girone in gara doppia (0-0 l’andata a Piacenza e 2-0 interno per il Parma al ritorno) è stata eliminata dal Parma (2° classificato nel Girone B che ha poi vinto i Play Off).
Nella sua storia ha partecipato a 8 campionati di Serie A (il primo nella stagione 1993/94 e l’ultimo in quella 2002/03 al termine della quale giunto 16°è retrocesso in Serie B) e a 18 di Serie B (il primo nella stagione 1946/47 e l’ultimo in quella 2010/11).
E’ stato promosso per 3 volte (3° in Serie B nella stagione 1992/93 , 1° in Serie B nella stagione 1994/95 e 2° in Serie B nella stagione 2000/01) in Serie A dove ha ottenuto 5 salvezze (nelle stagioni 1995/96, 1996/97 [dopo aver vinto spareggio col Cagliari], 1997/98, 1998/99 e 2001/02).
Il suo miglior risultato in Serie A è il 12° posto ottenuto nelle stagioni 1998/99 con Giuseppe Materazzi in panchina e 2001/02 con Walter Novellino in panchina.
Finora ha partecipato anche a ben 53 Campionati di 3a Serie (tra Serie C, Lega Pro, 1a Divisione, Serie C1 ecc.). Dopo il Lecce (36) è la squadra che ha disputato più Campionati di Serie C (inteso come Serie C o Lega Pro non compresi Serie C1 e 1a Divisione o altro) : 34.
Nel suo Palmares ci sono: oltre a un Campionato Promozione Emiliana (vinto nella stagione 1919/20), un Campionato d’Eccellenza Emilia Romagna Girone A (vinto nella stagione 2012/13), un Campionato di 2a Divisione Nord Girone D (vinto nella stagione 1927/28), una Coppa Angolo-Italiana di Serie C (vinta nel 1986), 2 Campionati di Serie D Girone B (vinti nelle stagioni 1963/64 e 2015/16), 2 Campionati di Serie C Girone A (vinti nelle stagioni 1968/69 e 1974/75) e 2 Campionati di Serie C1 Girone A (vinti nelle stagioni 1986/87 e 1990/91), c’è soprattutto: un Campionato di Serie B (vinto nella stagione 1994/95).
La formazione di Arnaldo Franzini (confermato) ha chiuso il Girone A di Serie C all’8° posto con 50 punti (sarebbero 52 i punti raccolti sul campo senza i 2 di penalizzazione inflitti mercoledì 2 maggio 2018 per violazioni Covisoc) in 36 partite (ha riposato alla 10a ed alla 29a giornata). Con l’8a posizione si è qualificata per i Play Off dove nel 1° Turno (Fase Girone A) in gara unica ha battuto per 4-2 (8’Matteo Marotta [G.E.], 58’Taugourdeau, 71’Niccolò Romero, 79’Pesenti, 91’Niccolò Romero, 94’Greselin [G.E.]) tra le mura amiche del Garilli ed eliminato la Giana Erminio (giunta 9a) e nel 2° Turno (Fase Girone A sempre in gara unica) si è ripetuta vincendo , stavolta in trasferta e per 0-1 (83’Pesenti. Espulsi entrambi tra le fila del Piacenza: all’82’ il centrocampista francese Taugourdeau per doppia ammonizione ed all’88’ il centrocampista Della Latta per gioco falloso) sul campo del Monza (giunto 4°). Ed ora nel 3° Turno (1a Fase Inter-Girone Nazionale-Ottavi) in gara doppia affronterà la Samb.
Nella Coppa Italia di Serie C la squadra bianco-rossa è entrata in gioco nel 2° turno (sedicesimi) in gara unica della fase finale venendo subito eliminata avendo perso 0-4 (Fischnaller, 34’Russini, 76’Andrea Pastore, 82’Nicco) in casa con l’Alessandria.
Nella Coppa Italia Tim invece la formazione emiliana dopo aver superato il 1° ed il 2° turno battendo rispettivamente 1-0 (65’Scaccabarozzi) in casa ed 1-2 (41’Pederzoli, 72’Tommaso Morosini, 93′ Macheda [N]) in trasferta Massese e Novara è stata poi eliminata al 3° turno in gara unica perdendo 2-1 (23’Budimir, 62’Bini [P], 83’Ceccherini o Marcello Trotta) sul campo del Crotone.

COPPA ITALIA DI SERIE C (VINTA LA SCORSA STAGIONE DAL VENEZIA) 2017/18:

Le 10 squadre (Bisceglie, Catania, Monza, Pontedera, Prato, Ravenna, Reggina, Teramo, Triestina e Viterbese Castrense) vincitrici dei Gironi triangolari sono approdate alla Fase finale (ad eliminazione diretta) assieme alle 27 compagini (Albinoleffe, Alessandria, Arezzo, Bassano Virtus, Casertana, Cosenza, Feralpisalò, Giana Erminio, Gubbio, Juve Stabia, Lecce, Lucchese, Livorno, Matera, Padova, Piacenza, Paganese, Pordenone, Pisa, Pro Piacenza, Reggiana, Renate, SAMBENEDETTESE, Siracusa, Trapani, Vicenza e Virtus Francavilla) che hanno partecipato alla Coppa Italia Tim organizzata dalla Lega Nazionale Professionisti di Serie A e Serie B.

CALENDARIO DATE FASE FINALE:

DATE
1° TURNO DI QUALIFICAZIONE*: 18 OTTOBRE 2017
2° TURNO (SEDICESIMI DI FINALE): 22 NOVEMBRE 2017
OTTAVI DI FINALE: 6 DICEMBRE 2017
QUARTI DI FINALE: 7 FEBBRAIO 2018
SEMIFINALI D’ANDATA: 21 FEBBRAIO 2018
SEMIFINALI DI RITORNO: 7 MARZO 2018
FINALE D’ANDATA: 11 APRILE 2018
FINALE DI RITORNO: 25 APRILE 2018

Risultati Quarti di finale in gara unica di mercoledì 7 febbraio 2018:

Alessandria-Renate (Gara giocata mercoledì 14 febbraio) 1-0 (15’Fischnaller. Al 93’espulso Emanuele Gatto dell’Alessandria per doppia ammonizione)
Pontedera-Padova 2-1 (3’Tofanari, 21’Raffini, 66’Eric Lanini [Pa])

Viterbese Castrense-Paganese (Gara giocata mercoledì 14 febbraio) 1-1 (14’Sini [V.C.], 95′ Cuppone [P]) D.T.S. e 4-3 D.C.R. Sequenza rigori: Cuppone (P) traversa, Mendez (V.C.) gol, Ngamba (P) gol, Vandeputte (V.C.) parato, Bensaja (P) gol, Sini (V.C.) gol, Cesaretti (P) gol, Benedetti (V.C.) gol, Giuseppe Maiorano (P) alto e Ngissah (V.C.) gol.
Lecce-Cosenza (Gara giocata mercoledì 14 febbraio e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia) 0-2 (61’Okereke, 68’Loviso)

D.T.S= Dopo Tempi Supplementari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

In neretto le squadre approdate alle semifinali.

Risultati semifinali d’andata di mercoledì 21 febbraio 2018:
Alessandria-Pontedera 0-0
Viterbese Castrense-Cosenza (Gara giocata martedì 6 marzo) 3-1 (6’autorete di Pascali, 33′ Jefferson, 41′ Bruccini [C ], 90’De Sousa su rigore.
Espulsi entrambi nelle fila del Cosenza: al 13′ Mungo per proteste e comportamento offensivo verso l’arbitro conditi da espressione blasfema ed al 57′ Loviso per un bruttissimo fallo di gioco su Sanè)

Risultati semifinali di ritorno di mercoledì 7 marzo 2018:
Pontedera-Alessandria (Gara giocata martedì 6 marzo) 0-0 D.T.S. e 0-3 D.C.R. Sequenza Rigori: Caponi (P) parato, Pablo Andres Gonzalez (A) gol, Jonathan Rossini (P) parato, Felice Piccolo (A) gol, Pinzauti (P) parato e Fischnaller (A) gol.
Cosenza-Viterbese Castrense (Gara giocata mercoledì 14 marzo e che è stata trasmessa in diretta tv in chiaro su Sportitalia) 2-1 (31′ Tutino, 81’Calderini [V.C.], 89’Leonardo Perez)

D.T.S= Dopo Tempi Supplementari.
D.C.R.= Dopo Calci Rigore.

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale di mercoledì 11 (andata) e mercoledì 25 (ritorno) aprile 2018:
Viterbese Castrense-Alessandria (Gara che è stata trasmessa sia all’andata che al ritorno in diretta tv in chiaro su Rai Sport) 0-1 (40’Michele Marconi) ed 1-3 (11’Di Paolantonio [V.C.], 58’Michele Marconi su rigore, 61’e 79’Michele Marconi).
Alessandria (al 2° successo in questa manifestazione) guidata da Michele Marcolini succede nell’albo d’oro al Venezia vincendo Coppa Italia di Serie C 2018 e con questa affermazione si qualifica direttamente per la 3a Fase dei Play Off (1° Turno Nazionali) ai quali grazie al suo successo di Coppa ha partecipato (al 1° Turno) anche l’11a classificata del Girone A .

ALBO D’ORO COPPA ITALIA DI SERIE C (LEGA PRO):
1972/73: Alessandria; 1973/74: Monza; 1974/75: Monza; 1975/76: Lecce; 1976/77: Lecco 1977/78: Udinese; 1978/79: Siracusa; 1979/80: Padova; 1980/81: Arezzo; 1981/82: Lanerossi Vicenza; 1982/83: Carrarese; 1983/84: Fanfulla ; 1984/85: Casarano; 1985/86: Virescit Boccaleone ; 1986/87: Livorno ; 1987/88: Monza ; 1988/89: Cagliari; 1989/90: Lucchese; 1990/91: Monza; 1991/92: SAMBENEDETTESE; 1992/93:Palermo ; 1993/94: Triestina; 1994/95: Varese ; 1995/96: Empoli ; 1996/97: Como ; 1997/98: Alzano Virescit; 1998/99: Spal ; 1999/00: Pisa ; 2000/01: Prato; 2001/02: Albinoleffe; 2002/03: Brindisi ; 2003/04: Cesena; 2004/05: Spezia; 2005/06: Gallipoli ; 2006/07: Foggia; 2007/08: Bassano Virtus ; 2008/09: Sorrento; 2009/10: Lumezzane; 2010/11: Juve Stabia ; 2011/12: Spezia; 2012/13: Latina ; 2013/14: Salernitana; 2014/15: Cosenza ; 2015/16: Foggia; 2016/17: Venezia; 2017/18: Alessandria.

SERIE D
Queste le 9 squadre dei rispettivi Gironi di Serie D promosse in Serie C:
Girone A (a 20 squadre): Gozzano ;
Girone B (a 19 squadre, visto il ripescaggio in soprannumero della Calcio Romanese) : Pro Patria ;
Girone C : Virtus Vecomp Verona ;
Girone D (a 20 squadre): Rimini;
Girone E: Albissola 2010 ;
Girone F: Vis Pesaro ;
Girone G : Rieti ;
Girone H : Potenza ;
Girone I : Vibonese che nello spareggio del Comunale Granillo di Reggio Calabria ha battuto (5-3 ai rigori, dopo lo 0-0 tempi regolamentari e supplementari) il Troina con cui aveva chiuso Regular Season in testa a pari punti (76). Sequenza rigori: Kenneth Obodo (V) gol, Giovanni Fricano (T) gol, Franchino (V) gol, Tuninetti (T) gol, Luigi Silvestri (V) gol, Federico Vazquez (T) gol, Bubas (V) gol, Giacomo Fricano (T) alto ed Alan Arario (V) gol.
In neretto le 9 squadre promosse in Serie C
Le 9 vincitrici dei rispettivi gironi si giocano lo Scudetto Dilettanti (vinto la scorsa stagione dal Monza).
A queste 9 squadre promosse si aggiungono nella Serie C che verrà (2018/19) Pro Vercelli (21a) e Ternana (22a) retrocesse dalla Serie B.

POULE SCUDETTO 2018:

Girone Triangolare 1: Gozzano (Girone A), Pro Patria (Girone B) e Virtus Vecomp Verona (Girone C)

Girone Triangolare 2: Rimini (Girone D), Albissola (Girone E) e Vis Pesaro (Girone F)

Girone Triangolare 3: Rieti (Girone G), Potenza (Girone H) e Vibonese (Girone I)

Fase finale per il Titolo di Campione d’Italia Dilettanti 2017/18:

Risultati 1a Giornata Gironi Triangolari di domenica 13 maggio 2018 :

Girone Triangolare 1: Pro Patria (3 punti)-Virtus Vecomp Verona (0 punti) 3-1 (12’Zaro, 35’Pedrinelli [V.V.V.], 64’Cottarelli, 91’Mozzanica). Ha riposato: Gozzano (-).

Girone Triangolare 2: Rimini (un punto)-Albissola (un punto) 4-4 (6’Cargiolli [A], 18’Cargiolli [A] su rigore, 48’Gargiulo [A], 65’Guiebre [R], 68’Carballo [A], 84’Alex Ambrosini [R], 86’Valeriani [R], 90’Cicarevic [R]. All’89’espulso Boveri dell’Albissola per doppia ammonizione. Ha riposato: Vis Pesaro (-)

Girone Triangolare 3: Potenza (un punto)-Rieti (un punto) 0-0 (Al 12’espulso Ciro Panico del Potenza per fallo da ultimo uomo). Ha riposato: Vibonese (-).

Programma 2a giornata di domenica 20 maggio ore 16:
Girone Triangolare 1: Virtus Vecomp Verona-Gozzano. Riposerà: Pro Patria.
Girone Triangolare 2: Vis Pesaro-Rimini [Gara che si giocherà sul neutro di Fossombrone ed a porte chiuse]. Riposerà: Albissola.
Girone Triangolare 3: Vibonese-Potenza. Riposerà: Rieti.

Programma 3a ed ultima giornata di mercoledì 23 maggio ore 16:
Girone Triangolare 1: Gozzano-Pro Patria. Riposerà: Virtus Vecomp Verona.
Girone Triangolare 2: Albissola-Vis Pesaro. Riposerà: Rimini.
Girone Triangolare 3: Rieti-Vibonese. Riposerà: Potenza.

Calendario Poule Scudetto:
13 maggio 2018: 1a gara Gironi triangolari
20 maggio 2018: 2a gara Gironi triangolari
23 maggio 2018: 3a ed ultima gara Gironi triangolari
giovedì 31 maggio 2018: semifinali in gara unica e campo neutro (da definire)
sabato 2 giugno 2018: finale in gara unica e campo neutro (da definire).

Regolamento: Ricordiamo che, secondo la consueta formula adottata per lo svolgimento di triangolari, riposerà nella seconda giornata la squadra che avrà vinto la prima gara o, in caso di pareggio, quella che avrà disputato la prima gara in trasferta.
Nella terza giornata si svolgerà la gara fra le due squadre che non si sono incontrate in precedenza.
Nel caso in cui due o tutte e tre le squadre concludessero il proprio triangolare a parità di punteggio, per determinare la squadra vincente si terrà conto, nell’ordine: della migliore differenza reti nei triangolari; del maggior numero di reti segnate nei triangolari; del maggior numero di reti segnate in trasferta nei triangolari; della migliore posizione nella classifica della Coppa Disciplina del Campionato di Serie D; del sorteggio.
Le 3 vincitrici dei rispettivi Gironi più la migliore seconda accederanno alle semifinali che si giocheranno in gara unica a Fermo (campo neutro quest’anno individuato dal Dipartimento LND), così come la finale. In caso di parità di punteggio al termine dei 90 minuti regolamentari si procederà all’esecuzione dei calci di rigore.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.475 volte, 1 oggi)