Foto e video di Milena Casciaroli

MONTEPRANDONE – Una cena degustazione d’eccellenza quella organizzata l’11 maggio dal Ristorante San Giacomo di Monteprandone.

Un menù di sei portate accompagnate dalle birre artigianali del Birrificio Carnival di Offida, rappresentato per l’occasione dal proprietario mastrobirraio Claudio Calvaresi che, tra una portata e l’altra, ha spiegato ai presenti le particolarità delle birre servite. Ogni piatto è stato sapientemente pensato dalla rinomata cuoca Ermetina Mira per la tipologia di birra con cui é stato servito, per un equilibrio di gusto perfetto.

Tre antipasti: pulled pork con insalatina di crauti, roast-beef all’inglese al rafano, fricandò di verdure di stagione con la birra Gipsy (rossa ad alta fermentazione). Si è passati poi ad un primo di trofie con fave e carciofi accompagnato dalla birra Joker (colore ambrato chiaro/arancio, cremosa e persistente). Il secondo ha visto delle gustose polpette di vitello alla birra con duchessa con la Bull Fake, birra che s’ispira al Bove di Offida (rosso intenso, schiuma fine e compatta color nocciola). Per finire un tiramisù alla fragola accompagnata dalla birra Carillon (bianca, dal colore pallido, leggermente apalescente)

La cena, a cui hanno presenziato il Consigliere della Regione Marche Fabio Urbinati e il Vice Sindaco di Monteprandone Sergio Loggi, è stata anche l’occasione per presentare l’Associazione no profit “Le Due Porte” organizzatrice, insieme all’Associazione “Marche di Birra”, dell’evento enogastronomico-culturale “Fermento Marchigiano” che si svolgerà per il secondo anno consecutivo nel borgo storico di Monteprandone l’8, il 9 e il 10 giugno.

Presente il consiglio direttivo dell’associazione: il Presidente Stefano Barbizzi, il vice Presidente Giuseppe Leuci, il segretario tesoriere Alessandro Bovara, i consiglieri Alessandro Menzietti e Roberto Viviani. L’Associazione di recente costituzione, ha come obiettivo principale quello di riscoprie i piccoli borghi marchigiani con la valorizzazione dei propri centri storici e nella fattispecie quello di Monteprandone. “Fermento Marchigiano” infatti si svilupperà nel borgo storico di Monteprandone e avrà il compito di esprimere, comunicare e promuovere, avvalendosi anche delle bellezze artistiche del paese, l’abbinamento tra birra artigianale, cibo di qualità ed eccellenze del territorio marchigiano.

Il Presidente Stefano Barbizzi ha dato ai presenti alcune anticipazioni: 12 i birrifici artigianali coinvolti, numerose le attività commerciali di Monteprandone coinvolte tra cui ristoranti, botteghe alimentari, macellerie. gelaterie, forni che si cimenteranno nella preparazione di numerose specialità culinarie del territorio. Inoltre ha evidenziato con entusiasmo una delle novità di questa seconda edizione: una corsa organizzata per domenica 9 giugno in collaborazione con la Palestra Eagle di San Benedetto del Tronto, rappresentata da Marta Petrucci.

Fermento Marchigiano, Barbizzi (Le Due Porte) parla del’edizione 2018. 11 maggio (prima parte)

“Un appuntamento che crediamo possa diventare parte integrante del programma ufficiale di Fermento Marchigiano – dice Stefano Barbizzi – considerando anche il binomio sempre più vincente quello tra birra e sport”.

Fermento Marchigiano, Barbizzi (Le Due Porte) illustra l’edizione 2018. 11 maggio (seconda parte)

Dopo la cena, la serata è proseguita presso il Caffè del Borgo 1974 per assaggiare i cocktails alla birra che saranno poi riproposti in occasione del Festival.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.