SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel pomeriggio del 10 maggio si è svolto, al Comune di San Benedetto, il convegno “Videosorveglianza Urbana” alla presenza del Prefetto Rita Stentella e del primo cittadino Pasqualino Piunti.

Nel suo intervento di saluto, il sindaco Pasqualino Piunti, richiamandosi all’accenno fatto dal prefetto al Patto per la Sicurezza, rencentemente riconfermato da Prefettura e Comune, ha evidenziato come tale protocollo “costituisca il presupposto fondamentale per accedere ai finanziamenti previsti dal DL 14/2017 che mette a disposizione dei Comuni 37 milioni nel triennio 2017/2019 e ai quali il Comune di San Benedetto intende accedere”.

“Questa azione – ha aggiunto il Sindaco – è prioritaria per un’Amministrazione che ha posto la questione della sicurezza pubblica tra le priorità del suo programma amministrativo, come dimostra anche la costituzione di un’apposita commissione consiliare”.

Il Prefetto Rita Stentella ha dichiarato: “Fin dalla stesura del primo documento, la realizzazione della videosorveglianza ha costituito una delle principali progettualità previste dal Patto per la Sicurezza, nella consapevolezza del peculiare interesse che l’impiego delle strumentalizzazioni tecnologiche di controllo del territorio, per le loro finalità di utilizzo, vengono ad acquisire anche per le autorità e gli apparati statali. E’ di indubbia evidenza l’importanza che tali sistemi assumono per l’effetto deterrenza sulla commissione dei reati e per il supporto alle Forze dell’Ordine nell’individuazione dei responsabili e vantaggio offerto alla tempestività e operatività di intervento in circostanze considerate a rischio”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.