SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Samb ha chiuso la sua stagione regolare a Trieste, una partita che abbiamo definito pazza per gli episodi e il “pathos” che ha riservato a tutti gli appassionati dei colori rossoblu. Alla fine l’obiettivo “grosso” del secondo posto è sfumato, ma i rossoblu accederanno in ogni caso al primo turno del play-off nazionale in programma il 20 maggio (andata che la Samb giocherà in trasferta visto che è testa di serie) e il 23 maggio (ritorno al “Riviera”).

E ai play-off sono indirizzati gli sforzi dei rossoblu che domani, dopo tre giorni di riposo concessi ai giocatori dalla società, ricominceranno il lavoro sul campo. Si inizierà con una sola seduta pomeridiana, alle 16 e 30 al Riviera delle Palme quando Moriero comincerà a pensare alla squadra da mandare “in guerra”.

A preoccupare un po’, soprattutto per la prima sfida, è il centrocampo. Dopo la “rottura” con Bacinovic i rossoblu dovranno fare a meno anche di Bellomo che era diffidato e con l’ammonizione che ha beccato a Trieste salterà la prima dell’off-season (per non perdere anche Rapisarda, diffidato pure lui, Moriero l’ha tirato fuori anche al Nereo Rocco al momento dell’ingresso di Di Massimo).

Si proverà però a recuperare Gabriele Bove in queste poche settimane, col centrocampista alle prese con un problema alla spalla che si porta dietro da Pasqua. L’obiettivo è avere infatti a disposizione l’ex capitano della primavera della Juve per consegnargli il ruolo di regista davanti alla difesa, posizione in cui il tecnico leccese non disdegna Bellomo ma in cui pare non “vedere” troppo Luca Gelonese.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.