SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Altro tavolo fra amministrazione e dirigenti nella mattinata del 9 maggio. Dopo quello sul Ballarin di ieri, infatti, in Viale de Gasperi si è parlato di degrado, e in particolare di conferimento rifiuti e deiezioni canine.

Definiti comunque minoritari dal Comune in una nota, l’amministrazione sarebbe comunque a lavoro per contrastare con fermezza (“linea durissima” scrivono) le violazioni in materia di conferimento rifiuti. Sarà innanzitutto istituita una task-force fra Polizia Locale, Picenambente e servizi comunali competenti che si occuperà di analizzare la tipologia di rifiuto conferito, sanzionare chi commette degli illeciti “ed infine rimuovere la causa del degrado” comunicano da Viale de Gasperi.

Ma non  è finita qui. A quanto pare la Giunta ha “in canna” una nuova ordinanza per inasprire le sanzioni verso i furbetti, sia per quanto riguarda i rifiuti sia per quanto riguarda i proprietari di cani, con le deiezioni in strada che sono un altro problema che affligge San Benedetto, come altre città d’altronde. La prossima settimana l’ordinanza dovrebbe essere varata.

“Cambieranno le cose perché ad una sparuta minoranza, che dimostra di non avere a cuore il bene della città anche sul fronte delle deiezioni canine, non può essere consentito di minare l’immagine di una città intera -sono state le parole del Sindaco Piunti alla fine dell’incontro- anche perché è questa la volontà della quasi totalità dei sambenedettesi onesti e disciplinati”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.