NUMANA – Nella tarda serata di ieri, 4 maggio, i militari della Stazione dei Carabinieri di Numana, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona (per il reato di “Possesso ingiustificato di arnesi da scasso in concorso”) due pluripregiudicati che transitavano, a bordo di una vettura lungo la via Litoranea a Numana in direzione Marcelli.

I militari in turno, nel corso di un posto di blocco eseguito nella via, hanno proceduto a fermare e ad indentificare i soggetti a bordo dell’autovettura: un ragazzo nato a Mugnano di Napoli (NA) e un altro nato a Teramo, entrambi residenti a San Benendetto del Tronto e pluripregiudicati per reati specifici contro il patrimonio.

A loro carico è stata eseguita una perquisizione veivolare e personale con esito positivo, in quanto a bordo dell’auto, occultati nei vari vani portaoggetti, sono stati rinvenuti diversi arnesi da scasso solitamente usati per aprire le serrature delle auto in sosta (tutto sottoposto a sequestro).

Pertanto, a loro carico, a termine degli ulteriori accertamenti di polizia, è scattato il deferimento alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, per possesso ingiustificato di arnesi da scasso in concorso, e redatta una proposta per l’applicazione della misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio per tre anni dai comuni di Numana e Sirolo, inoltrata alla competente Questura di Ancona.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.