SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Brutto episodio nella notte tra il 2 e 3 maggio.

In Riviera i militari della Compagnia Carabinieri di San Benedetto hanno tratto in arresto un 29enne marocchino, residente a Martinsicuro.

Vicino alla stazione ferroviaria di San Benedetto si è avvicinato ad una donna nigeriana che stava aspettando l’autobus, aggredendola e cercando di strapparle di mano la borsetta e la Bibbia che stava leggendo.

La donna, grazie anche alla presenza di alcune persone richiamate dalle grida, è riuscita a divincolarsi dall’aggressore che è stato immediatamente individuato e bloccato dalla pattuglia dei carabinieri prontamente intervenuta sul posto dopo essere stata allertata dai cittadini presenti.

L’uomo, in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuto verosimilmente all’abuso di sostanze alcoliche,  è stato tratto in arresto per il reato di tentata rapina e condotto presso il carcere di Marino del Tronto.

La donna è stata accompagnata presso il Pronto Soccorso di San Benedetto del Tronto, dove è stata refertata con prognosi di 7 giorni.

L’arrestato poco prima dell’aggressione, nelle vie del centro cittadino, aveva rivolto frasi moleste nei confronti di alcune donne.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.