SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella mattinata del 26 aprile una donna, dell’entroterra Piceno, si è recata al Pronto Soccorso sambenedettese per essere visitata e nel frattempo ha allertato i carabinieri locali.

Ai militari ha affermato di essere stata violentata da un amico di famiglia.

I carabinieri stanno compiendo indagini sulla vicenda: dalle prime indiscrezioni la persona accusata del gesto respinge ogni accusa. I militari, naturalmente, vogliono vederci chiaro e analizzare a 360 gradi la questione. Si attendono anche i referti ufficiali dei sanitari dopo gli accertamenti compiuti sulla donna.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.