MACERATA – I rapporti fra Stato e Chiesa, fin dall’Unità d’Italia e oggi ancor di più fra Chiesa e Unione Europea, hanno avuto sempre un ruolo importante e delicato.

Soprattutto oggi, dopo i Patti Lateranensi del 1929 aggiornati nel 1984, e soprattutto con l’art. 8 della Costituzione italiana che li ha inseriti fra i suoi principi fondamentali. In questo quadro si inserisce il tema della lectio magistralis del card. Dominique Mamberti – prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica e presidente della Corte di Cassazione dello Stato Città del Vaticano – tenuta all’Università di Macerata.

Un intervento che può considerarsi parte integrante dei corsi di Diritto ecclesiastico e di Diritto tributario dell’anno accademico in corso, curati dal prof. Giuseppe Rivetti che ha introdotto i lavori.

Al dibattito sono intervenuti anche il magnifico Rettore dell’Ateneo maceratese, prof. Francesco Adornato e il direttore del dipartimento di Giurisprudenza prof. Ermanno Calzolaio.

Dunque, riflettori puntati sulla centralità della persona umana delle dinamiche di sviluppo sociale ed economico.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.