MARTINSICURO – “Di fronte alle lamentele dei cittadini per una giusta causa, quale è quella dei giochi pericolosi del Tempo Libero di Martinsicuro, rimaste senza una risposta immediata da parte delle istituzioni locali, arrivano le traballanti assicurazioni a mezzo stampa e si parla dell’esistenza di un progetto che a noi non risulta o, laddove presente, è stato adottato nel corso della passata amministrazione”.
A prendere la parola è l’ex sindaco di Martinsicuro, Paolo Camaioni, ora consigliere di minoranza di Città Attiva, che sferra un attacco all’attuale amministrazione che, dal suo punto di vista, non sembra aver intrapreso tutte le misure necessarie per mettere in sicurezza i parchi gioco della città.

“Sicuramente il problema esisteva anche durante il nostro mandato – continua Camaioni – ed era amplificato allo stesso modo dalla grancassa mediatica dei social, attraverso i quali molte persone non ci perdonavano neppure gli spostamenti d’aria compressa. Va precisato che nei nostri 5 anni è stato creato un parco attrezzato e sicuro nella zona Anfiteatro; due aree riqualificate in Piazza Santa Rita ed in Zona Tronto, grazie alla collaborazione dei quartieri ed ai fondi regionali intercettati per via della nostra programmazione. Si è iniziata la realizzazione del Parco del Mare a Villa Rosa e di un piccolo Parco in Via Leopardi che, sebbene lasciato a buon punto la scorsa primavera, oggi vede i lavori inspiegabilmente fermi ai box. Si stava lavorando, infine, sul Tempo Libero di Martinsicuro che, all’epoca, era gestito da un’associazione locale. Quello che dispiace è che oggi gli attuali amministratori continuino a cadere dalle nuvole mentre, in considerazione delle cospicue somme di cui si sono trovati a disporre all’indomani del loro insediamento avrebbero potuto risolvere il problema agevolmente! Ma evidentemente ognuno ha le sue priorità.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.