ACQUAVIVA PICENA – Presso il Servizio Urbanistica Comunale di Acquaviva Picena e’ avviato il piano programma di abbattimento delle barriere architettoniche nel territorio comunale (PEBA) unitamente a quello di accessibilità urbana (PAU).

Inoltre sono iniziati i lavori per la realizzazione dei primi loculi oggetto dell’ampliamento del cimitero comunale.

A darne comunicazione il Comune e il sindaco Pierpaolo Rosetti.

“L’amministrazione Rosetti, già dal primo mandato, preso atto della necessità di costruire nuovi loculi cimiteriali a seguito di una generalizzata e diffusa domanda dei cittadini volta alla realizzazione di nuove sepolture e la carenza di loculi a disposizione, aveva predisposto un progetto che prevede la costruzione complessiva di 210 nuovi loculi, situati all’interno dell’attuale area cimiteriale, nonché un ampliamento esterno del civico cimitero verso il versante sud–ovest, con la creazione di campi comuni per l’inumazione, completando l’intervento predisposto, con l’esecuzione di opere interne nelle strutture poste al servizio del complesso e nei manufatti collocati nelle zone adiacenti – si legge nel comunicato diramato –  Il primo stralcio viene finanziato con gli introiti della vendita di 78 dei loculi da realizzare, avvenuta nel corso del 2017, mentre i rimanenti 12 loculi resteranno nella disponibilità dell’Amministrazione per le necessità che si dovessero presentare. I lavori prevedono anche la realizzazione della delimitazione dei campi comuni nelle aree poste sempre a sud-ovest, ed acquisite dal Comune a seguito di esproprio”.

L’importo totale di questo primo stralcio dei lavori è pari ad 201.700 euro di  147.400  per lavori ed 54.300 euro per per somme a disposizione. Nel corso di questa estate verrà dato avvio all’avviso per la vendita del secondo gruppo di loculi, al fine di procedere nel corso del 2019 alla realizzazione del secondo stralcio del progetto di ampliamento del cimitero.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.