ALBA ADRIATICA – Controlli straordinari del territorio, piovono multe e denunce tra Alba Adriatica e Tortoreto. L’operazione, scattata nella notte di venerdì scorso, ha visto impiegati 18 carabinieri, diretti dal tenente colonnello della compagnia di Alba Adriatica, Emanuele Mazzotta, che hanno controllato decine di autovetture con dei posti di blocco attivati sulle vie più trafficate delle due cittadine. Nel complesso sono state elevate sanzioni per oltre 7mila euro per violazioni al codice della strada e ritirate due patenti. Due automobili sono state, invece, poste sotto sequestro. Durante i controlli, è stato denunciato anche un cittadino albanese, E.K, 34 anni, già noto alle forze dell’ordine, che è stato trovato in possesso di quasi 10 grammi di cocaina. Lo stupefacente, già suddiviso in dosi e pronto per lo spaccio, era tenuto nascosto dal giovane all’interno di due involucri, occultati in una tasca. Nella rete dei carabinieri sono finite, inoltre, altre 4 persone, tutte con precedenti, che sono state trovate in giro per Alba Adriatica nonostante un foglio di via obbligatorio emesso nei loro confronti, qualche tempo fa, dal questore di Teramo. Per tutti e quattro è scattata quindi la denuncia a piede libero.

Nel pomeriggio di ieri a Tortoreto una suora della congregazione del Bambin Gesù è stata investita da un’auto, mentre stava attraversando ai piedi la ss16, nei pressi dell’asilo dove presta servizio. L’incidente è avvenuto intorno alle 13 e a prestare soccorso alla religiosa sono stati i sanitari del 118 che l’hanno trasportata all’ospedale di Giulianova. Le sue condizioni, fortunatamente, non destano particolari preoccupazioni: la donna è rimasta sempre cosciente durante i soccorsi lamentando solo qualche dolore agli arti inferiori.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.