TERAMO – Nel pomeriggio di ieri, 10 aprile, la Volante del Commissariato di Polizia di Atri, nel Teramano, è intervenuta al Centro commerciale “Universo” di Silvi, per furto di generi alimentari ad opera di due cittadine a fatica bloccate da personale in servizio di vigilanza in uscita dal supermercato.

Gli Agenti intervenuti accertavano, anche sentendo le persone informate sui fatti, che C.S., di anni 35, e S. A, di anni 21, entrambe di nazionalità romena, girando tra gli scaffali del supermercato avevano occultato all’interno delle borse generi alimentari costosi, asportando l’adesivo antitaccheggio e procedendo al pagamento alla cassa di sole due confezioni di pane.

A seguito della perquisizione personale, i poliziotti rinvenivano all’interno delle borse delle due donne confezioni di carne e biscotti, per importo complessivo di circa 100 euro, restituite al gestore del supermercato.

I successivi accertamenti effettuati presso il Commissariato di Atri permettevano poi di verificare che entrambe, residenti a Città Sant’Angelo, avevano numerosi precedenti penali per furto commessi tra Silvi e Pescara.

Una di esse è stata tratta in arresto e sottoposta agli arresti domiciliari in Città Sant’Angelo, a disposizione del P.M. di turno, Silvia Scamurra, mentre la complice S.A., in stato di puerperio, avendo un figlio di quattro mesi, è stata indagata in stato di libertà.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.