ANCONA – Nella mattinata di oggi il consiglio regionale delle Marche ha approvato una risoluzione, che ha come primo firmatario il consigliere pentastellato Piergiorgio Fabbri, ma condivisa anche da diversi esponenti del Pd e dall’assessore Moreno Pieroni, con la quale la giunta si impegna a stringere un accordo di programma quadro con lo Stato, per istituire un tavolo permanente per il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, Università e Soprintendenza, volto a reperire fondi propri ed europei per valorizzare i siti archeologici delle Marche.

Individuati nel 1998, i parchi archeologici a tutela Regionale, sono 7. Fra questi anche il “nostrano” parco di Cupra ma pure i siti di Falerone, Urbisaglia, Fossombrone, San Severino Marche, Castelleone di Suasa e Sassoferrato.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.