Video a cura di Pier Paolo Flammini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vigilia di Pasqua dolce per la Samb che trova due gol di Stanco e Bellomo che valgono i tre punti contro il Ravenna. Le impressioni dei protagonisti

Franco Fedeli: “Sono felice della vittoria anche se la prestazione non è state delle migliori, vorrei ringraziare anche gli attaccanti qualche volta non solo i portieri. Stanco ha fatto un bel gol, Miracoli invece se ne è divorato un altro. Questi restano però tre punti pesanti perché loro venivano da buoni risultati. Arbitro? Ci ha messo del suo come spesso accade nelle ultime settimane. Gli ho detto qualcosa nell’intervallo ma mi ha detto che non c’era. Cosa non mi è piaciuto? In difesa abbiamo preso un gol dopo pochi minuti a difesa schierata, poi secondo me abbiamo troppa paura delle volte, ci abbassiamo troppo”. Sul secondo posto: “La Reggiana è la più pericolosa, speriamo che non vinca le due partite che gli mancano. A Bassano sarà decisiva”.

Il presidente poi annuncia che il 5 aprile si incontrerà con Gravina e gli altri presidenti di Serie C a Roma. L’incontro a seguito della lettera inviata da qualche settimana dallo stesso Fedeli.

Mauro Antonioli (mister Ravenna): “Siamo partiti bene e abbiamo finito bene, queste sono sempre partite equilibrate che vengono risolte dagli episodi. I nostri obiettivi? L’obiettivo è sempre stato la salvezza, nonostante abbiamo iniziato un campionato con giocatori inesperti”. All’inesperienza il mister imputa anche il gol concesso a Bellomo: “Al nostro posto la Samb avrebbe fatto fallo e Bellomo non sarebbe mai arrivato al tiro, paghiamo il fatto che loro hanno giocatori più esperti. Adesso andremo in ritiro, non per demeriti ma per trovare la concentrazione visto che i nostri avversari sono tutti lì”.

Francesco Stanco: “Il gol? Io penso che lì il portiere non poteva uscire, Rapisarda mi ha servito un cross ideale, quei cross che gli attaccanti vogliono, è andata bene perché ho attaccato il primo palo”. Sull’altra occasione: “Mi è capitata sul sinistro, io sono destro. Si poteva fare meglio”. L’attaccante poi commenta il momento della squadra: “Sapevamo che questa era una partita molto importante per mantenere il secondo posto, oserei dire che è stata fondamentale questa partita. Stiamo facendo qualcosa di davvero importante ma fermarsi ora sarebbe sbagliato. Adesso godiamoci la Pasqua ma cominciamo a pensare al Bassano”.

Ezio Capuano: “Chi non conosce la sofferenza non conosce la gioia, chi conosce solo la gioia la vede e non la vede”. Con questa “perla”inizia la conferenza stampa del mister: “Abbiamo fatto un buon calcio” prosegue “siamo stati camaleontici”. Sulla Samb: “La piazza mi rimarrà nel cuore ma questi ragazzi devono rimanere negli annali della Samb. Questa è una squadra fantastica, quando va in vantaggio vince, quando va sotto recupera. Non può essere sempre un caso: questo vuol dire che il gruppo ha qualche merito, qualità che vanno oltre quelle tecniche. Secondo posto blindato? Per carità, se arriviamo secondi vado a Loreto a piedi”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.