SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione del crimine diffuso, la sezione Antidroga della Squadra Mobile di Ascoli Piceno, in collaborazione con gli uomini del Commissariato di Polizia di San Benedetto, nel pomeriggio del 29 marzo hanno arrestato un 20enne tunisino, irregolare sul territorio, perché trovato in possesso di eroina e hashish.

Il giovane, classe 1998, era stato sorpreso in un casolare nella campagna sopra San Benedetto del Tronto, con alcuni involucri contenenti eroina (nascosti sotto il materasso su cui dormiva) ed alcune stecchette di hashish.

All’esterno del casolare, anche grazie all’unità cinofila della Polizia di Stato, sono stati trovati, sotto alcuni paletti in cemento, due barattoli con all’interno rispettivamente 40 dosi pronte per essere spacciate al dettaglio e due involucri più grandi, con 30 e 16 grammi, sempre di eroina.

Dell’avvenuto arresto per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio è stato avvisato il Pm di turno che ha disposto l’associazione presso il carcere di Marino del Tronto, in attesa dell’udienza di convalida.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.