BOLZANO  –  Le interviste ai protagonisti dopo l’1 a 1 del “Druso” fra Sudtirol e Samb.

Franco Fedeli: “Oggi la squadra non mi è affatto piaciuta, specialmente nel primo tempo quando abbiamo giocato con un uomo in meno. Nella ripresa si è visto qualcosa di meglio e penso che con la stessa formazione dei secondi 45′ fin dall’inizio si poteva anche vincere, perché è i migliori sono stati quelli entrati dalla panchina. Di Massimo male? Nel primo tempo scorrazzava per tutto il campo e non ha inciso, ma è vero anche che non aveva un giocatore dietro che lo servisse in profondità. Stesso discorso vale per Miracoli che oggi ho visto malissimo, ho chiesto al mister perché non è stato inserito subito Stanco, Capuano mi ha detto che aveva avuto un piccolo problema fisico.” Il presidente, poi, fa un appunto al suo mister per quanto visto negli spogliatoi: “Capuano potrebbe aver spronato a dovere i ragazzi, nell’intervallo, ma  c’è modo e modo per fare certi richiami. Quello che ho visto oggi non lo avevo visto mai, toni alti ed espressioni al limite dell’insulto.  Si possono dire le stesse cose in modo più civile. La società non ci fa sicuramente una bella figura”.

Ezio Capuano: “Durante la fase di riscaldamento  avevo visto i miei scarichi e la conferma è arrivata da un primo tempo pessimo per quanto riguarda le azioni da gol e le occasioni create. Nella ripresa la musica è cambiata, non solo per i cambi ma anche per la mentalità che ci abbiamo messo. Pari giusto? Probabilmente meritavamo qualcosa in più perché abbiamo cercato di vincere , nella ripresa c’è stata una sola squadra in campo ed è stata la Sambenedettese. Dobbiamo comunque essere contenti del pareggio perché abbiamo colto un punto faraonico che ci consente di tenere a debita distanza in classifica il Sudtirol”.

Paolo Zanetti (allenatore Sudtirol): “Per quanto mi riguarda sono soddisfatto – dichiara il mister – perché penso che sia stata una partita in cui il pareggio rappresenti la giusta espressione e ci può stare. Nel primo tempo siamo stati largamente superiori, così come dopo il primo quarto d’ora della ripresa eravamo rientrati in partita molto bene ma nell’unica sbavatura difensiva abbiamo subito la rete del pareggio. E’ normale che questo accada contro un squadra che esprime questi valori…onestamente: se si ritrovano al secondo posto in classifica ci sarà un motivo! Per fermarli avremmo dovuto disputare la partita perfetta e ci siamo riusciti per quasi tutta la gara tranne che nell’occasione del gol subito. Lasciatemi dire che i sette punti conquistati in tre partite giocate in una settimana rappresentano per me un grande traguardo e non potevo chiedere di meglio ai ragazzi”.

Luca Berardocco: “Abbiamo chiuso il primo tempo meritatamente in vantaggio secondo me. Alla fine ci rimane l’amaro in bocca per il pareggio anche se abbiamo affrontato una squadra, come la Samb, in un buon momento di forma. Di Solito concediamo meno in casa, oggi nella ripresa gli abbiamo concesso tre palle gol e ci hanno puniti. Da domani pensiamo già alla prossima durissima sfida contro la Reggiana”.

Simone Mattia: “Oggi andata bene e sono contento, anche per il mio gol”. Il difensore poi spiega come è arrivato il pari: “Ho cercato il terzo tempo quando ho visto la bella palla di Valene e sono riuscito a colpirla bene indirizzandola sul palo più lontano. Questa rete mi ripaga del tanto lavoro che ho fatto fin qui. Deluso per il pari? Portiamo a casa un punto importante da un campo difficile, ottenuto contro una squadra che sta facendo benissimo e che era in un bel momento di forma, ci voleva carattere per riacciuffarla. La posizione di esterno? Mi piace molto perché mi diverto, ho più libertà e possibilità di corsa”.

Emmauel Gyasi: “Sono dispiaciuto perché avevamo la possibilità di poter cogliere risultato pieno. Vincere sarebbe stato importantissimo e dopo l’ottimo primo tempo dovevamo dimostrarci più cinici e saper chiudere la partita. Dobbiamo comunque essere egualmente orgogliosi perché abbiamo lottato ad armi pari contro la seconda della classe e, nonostante questo pareggio che ci va un po’ stretto, lotteremo per il secondo posto”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.