ALBA ADRIATICA – Si è conclusa la 12^ edizione del Gran Galà gastronomico e della bellezza sapientemente coordinata dal presidente onorario, Francesco Cianciarelli, e organizzata da Lino Pontuti. All’hotel Atlante di Alba Adriatica si sono dati battaglia a colpi di leccornie 8 ristoranti della zona: l’Atlante con gli chef Innocenzo Dicuzzo e Silvio D’Amico che hanno concorso con la pasta del frate con gamberetti, zucchine e pomodorini; i Caraibi di Delfina e Giovanni con le tagliatelle con sogliole e gamberi; da Enrico invece dalle Rocche di Civitella con il suo baccalà, Graziella di Martinsicuro con la trippa di rospo all’abruzzese. Invece, La Tartaruga di Paolo Facibeni ha proposto i tagliolini agli scampi e zucchine; mentre Sà di Carne del bravo Pierfrancesco Di Francesco, ha gareggiato una succulenta zuppa di fagioli borlotti con prosciutto. Superlativa è stata la sogliola al sale del Maestrale diretto dal dott. Lello Candeloro. Infine, ha concluso l’esperto gastronomo Antonio Di Carlo del ristorante Acquamarina di San Nicolò con la faraona al kiwi.

Tanti gli ospiti presenti. Molto apprezzati gli interventi dell’assessore regionale Dino Pepe, del direttore Sanitario dell’ASL in Val Vibrata dott. Carlo Di Falco; del sindaco di Colonnella Leandro Pollastrelli, del Regista Bruno Tarallo e dell’Editore partenopeo, Arturo Bascetta. E fra una pietanza e l’altra, c’è stato anche spazio per una sfilata di 11 bellissime Miss coordinate dalla dinamica Diana Cecchini. Lo spettacolo finale è stato affidato alla sensuale danza del ventre della conturbante Irene.
La serata è stata presenta da Alex De Palo, giornalista de Il Centro.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 201 volte, 1 oggi)