SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si sono aperte, inevitabilmente, le porte della Casa Circondariale di Marino del Tronto per il responsabile dell’aggressione avvenuta il 20 marzo in Riviera al nosocomio locale.

I militari della Compagnia di San Benedetto avevano bloccato e e tratto in arresto per tentato omicidio aggravato, un quarantacinquenne del posto, già conosciuto alle forze dell’ordine che, per futili motivi legati a pregresse vicende personali, poco prima, all’interno dell’ospedale stesso aveva sferrato più fendenti ad un cinquantenne del posto, immediatamente soccorso dai sanitari e sottoposto a delicato intervento chirurgico.

L’uomo è ora rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.