SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nei giorni scorsi i cittadini della Riviera hanno segnalato alcune anomalie alle Forze dell’Ordine.

Due truffe sono avvenute a Porto d’Ascoli: in un bar e una friggitoria.

Un soggetto, con accento campano, ha chiesto la ricarica di una scheda Sky. Al momento del pagamento ha affermato di non avere contanti e ha chiesto se poteva pagare col bancomat ma l’esercizio ne era sprovvisto. Con la scusa di andare a prelevare in uno sportello vicino, si è dileguato.

Lo stesso soggetto, secondo alcune testimonianze, alla friggitoria ha chiesto e ottenuto diversi prodotti. Con la scusa di avere bambini in auto, si è allontanato dalla struttura, dopo essersi fatto consegnare il cibo, e non è più tornato. I fatti sono stati segnalati alle Forze dell’Ordine.

Nel quartiere San Filippo Neri i residenti hanno denunciato la presenza di siringhe e fialette abbandonate. E’ stata allertata la Picenambiente per la rimozione. Anche in questo caso la segnalazione è giunta alle Forze del’Ordine per rintracciare il responsabile.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.