FIRENZE – Grazie al progetto “La classe découverte” proposto dall’ ”Institut Français” di Firenze, valido anche per l’Alternanza Scuola-Lavoro, gli alunni del 5A turistico del “Fazzini-Mercantini” di Grottammare, accompagnati dalle docenti Fiorella Capralini e Marcella Leone, sono stati il 6, 7 e 8 marzo 2018 i pionieri di un’esperienza unica: scoprire le bellezze di Firenze guidati, rigorosamente in lingua francese, da docenti madrelingua dell’Académie des Beaux-Arts e della facoltà d’Histoire de l’Art di Parigi.

Così, dopo un “atelier di pittura” per riprodurre il volto della Venere di Botticelli e capire la tecnica del chiaroscuro, lasciati pennelli e colori, eccoli tutti agli Uffizi ad ammirare dal vivo questo celeberrimo capolavoro e la Primavera, come pure la Maestà di Giotto e di Cimabue, i Duchi di Urbino di Piero della Francesca, la Medusa del Caravaggio, i ritratti del Bronzino, la Venere di Urbino di Tiziano e tante altre meraviglie del nostro ricchissimo Rinascimento e non solo.

E il giorno dopo, finita la visita a Palazzo Pitti, tutti con la matita in mano a cercare di cogliere la favolosa prospettiva dei Giardini di Boboli, modello imprescindibile di ogni altro giardino in Europa.

E poi ancora in piazza della Signoria ad ammirare le statue di Michelangelo, Cellini, Giambologna,  il Duomo col suo Battistero, il Ponte Vecchio sull’Arno.

“E la bellezza tutta di una città a misura d’uomo che abbiamo apprezzato ancor più forse proprio per il rispetto e l’ammirazione che le nostre guide francesi Marion, Isabelle e Julie ci hanno trasmesso in questo indimenticabile percorso d’arte e di bellezza italiana in lingua francese” affermano gli stessi studenti.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 141 volte, 1 oggi)