MONTEPRANDONE – Domenica 18 marzo alle 18.30 all’Auditorium del centro Pacetti di Centobuchi, Alchimie d’Arte si accinge a presentare il nuovo evento è la volta questa di una giovanissima autrice e del suo romanzo “La Finestra di Goel” di Martina Di Giammichele in arte Aharan Lee edito dalla New-Book di Rovereto.

La trama molto avvincente si svolge a Nashville, dove un bibliotecario C.Goel si è rifugiato dopo essere fuggito dall’Inghilterra. La narrazione, avviene come in una sorta di diario psicologico del protagonista, illustrando un futuro fattosi presente, in cui la malinconia delle emozioni si lascia osservare da una finestra.

“Nasco con le mani sporche di colore, per dipingere un intero mono,, il mio”, così si descrive Ahran Lee, pseudonimo di Martina Di Giammichele, scrittrice venticinquenne. Di formazione artistica, approfondisce studi umanistici-filosofici in cui trova culla per il suo pensiero”.

Giovanissima, si avvicina al mondo della pittura fino ai suoi 23 anni. Dopo la pubblicazione online di alcune storie brevi, concretizza la sua figura ne 2016 con la pubblicazione del L’eco del Tempo (Europa Edizioni,Roma).

“Ad un certo punto ho capito che la sola tela non sarebbe bastata a descrivere questo mio mondo di idee in continuo movimento”, Aharan spiega così la sua vicinanza alla scrittura, riconoscendo nello pseudonimo la sua vera identità.

Durante la serata il notissimo Maestro Donato Reggi insegnante del conservatorio”Giovanni Battista Pergolesi” di Fermo, che eseguirà con il suo violoncello brani dal repertorio Classico.

Esporranno le loro opere artisti molto bravi: Carina Pieroni e Daniele Merli. La serata verrà presentata da Domenico Parlamenti e Stefania Pompeo.

La serata come sempre nelle organizzazioni di Alchimie d’Arte è a titolo assolutamente gratuito e usufruibile a tutti. Per info tel. 3285546583 – email_ pardo19@live.it.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 146 volte, 1 oggi)