Dal nostro inviato Roberto Raneri

MARINA DI MONTEMARCIANO – Note: Giornata nuvolosa, Temperatura 13°, terreno allentato. Spettatori 200 circa. Ammoniti: Sensi, Schiavi e Noviello. Angoli 6-2 per il Marina. Recupero : 0’ nel primo tempo, 4’ nella ripresa.

Marina: Giovagnoli, Paci, Maiorano, Santini, Marini, Boinega,Gregorini,Gagliardi ( dal 67’Rossetti) , Gioacchini (dal 73’ Gabrielloni),Noviello ( dall’ 88’ Bresciani), Ripanti ( dall’ 80’ Pelonara). A disp. Recanatesi, Droghini, Gigante. All. Malavenda.

Porto D’Ascoli: Di Nardo, Antonelli, Trawally, Schiavi ( dal 72’ Gregonelli), Ciotti, Sensi, Leopardi, Rossi, Rosa ( dal 68’ Bucchi), Minnozzi, Renzi. A disp.Verissimo, Mazzafugo, Lanzano, Gabrielli e Granito. All. Alfonsi.

Arbitro : Palmieri di Avellino

Reti: Rosa al 60’, Rossi all’81’

Cronaca e commento: Con la Samb a riposo, è il Porto D’Ascoli ad accentrare le attenzioni del week-end calcistico sambenedettese. E lo fa alla grande conquistando tre preziosissimi punti su un terreno insidioso (non tragga in inganno la differenza di punti in classifica). Più che una partita di calcio, è stato un match di …pugilato. Non nel senso che ci sono state botte e colpi proibiti (anzi è stata una partita correttissima che ha notevolmente favorito il direttore di gara, il quale ha comminato solo tre ammonizioni per falli veniali) ma per il comportamento delle due squadre nei 94’.

Il Marina sembrava un boxeur che punzecchiava continuamente l’ avversario il quale non si scopriva, mentre il Porto D’Ascoli piazzava all’improvviso due tremendi uppercut che stendevano l’ avversario. Insomma vittoria per k.o ma con due grandi protagonisti : il portiere Di Nardo e il centrocampista Noviello.

Il primo ha effettuato tre parate strepitose : al 12’ quando su un corner di Noviello, Gioacchini si trovava di fronte a lui che respingeva; al 50° quando respingeva coi pugni un gran tiro dello stesso centrocampista di casa; ma soprattutto al 75’ quando era strepitoso su un tiro a pochi metri da lui del neo-entrato Gabrielloni. Se aggiungiamo il colpo di testa di Ripanti ( ancora su un calcio d’angolo del solito Noviello) che schiacciava a terra ma la palla si alzava sopra la traversa, possiamo ben vedere quante recriminazioni i biancazzurri possano avere.

E il Porto D’Ascoli ? Una grande difesa, dove oltre al numero uno hanno svettato i due centrali Sensi e Ciotti, soprattutto nel primo tempo e un grande cinismo nella ripresa quando ogni affondo era un pericolo: prima uno scambio Rosa-Minnozzi (finalmente !) con quest’ultimo che sfiorava il palo destro con un gran tiro in diagonale, poi al 60’ col gol di testa di Rosa, poi con Renzi che da solo davanti a Giovagnoli sparava alto e infine con Rossi che a 9’ minuti da termine chiudeva definitivamente il match.

In attesa delle altre partite il Porto D’Ascoli aggancia l’Atletico Gallo Colbordolo al secondo posto ed ipoteca ormai i play-off: anzi in tribuna e negli spogliatoi era opinione comune che i rivieraschi, forti della loro compattezza ed esperienza li vinceranno sicuramente.

LE PAGELLE

DI NARDO 7,5 : Tre parate salva-risultato stilisticamente spettacolari e soprattutto redditizie. Insuperabile.

ANTONELLI 6: Un po’ in ombra nel primo tempo, piu’ tonico nella ripersa sulla fascia sinistra.

TRAWALLY 6: Giocatore dal fisico impressionante valido sia in fase difensiva che offensiva.

SCHIAVI 6,5: Lavoro oscuro ma determinante. Ammonito al 36’

CIOTTI 6,5 : L’attacco del Marina è apparso piuttosto evanescente ma anche per merito suo.

SENSI 6,5: Per un difensore essere ammonito dopo 10’ poteva condizionarne il rendimento nei successivi 80’. Ma non per lui.

LEOPARDI 6: Ha il grosso merito di aver battuto il calcio d’angolo da cui è scaturito il gol decisivo di Rosa.

ROSSI 7: Chiude definitivamente la partita dopo una bella triangolazione coi compagni. Freddo e spietato.

ROSA 7: Beccato dal pubblico, lui risponde da par suo con un gol di testa di alta classe.

MINNOZZI 6: Dal capocannoniere del campionato ci aspettavamo qualcosa in piu’ di due tiri in porta in 90’ anche se il secondo ha lambito di un niente il palo. Splendida comunque l’ intesa con Rosa.

RENZI 6,5 : Partita di grande sostanza per l’ ex-Berretti della Samb che si segnala anche in zona gol prima sbagliando clamorosamente un gol al 60’ che avrebbe chiuso la contesa e poi fornendo l’ assist per il raddoppio di Rossi

BUCCHI 6: Fa valere la sua esperienza difendendo palloni e procurandosi punizioni preziose.

GREGORINI (dal 72’) 6,5: Entra subito in partita e imposta la bella triangolazione da cui nasce il gol del raddoppio.

ALFONSI 8: E’ un allenatore vincente, ha preso il Porto D’ascoli ultimo e l’ ha portato al secondo posto e in finale di Coppa Italia. Vuoi vedere che vincerà piu’ di Sarri ?

LE INTERVISTE:

MALAVENDA: Ai ragazzi non ho nulla da rimproverare. Hanno dato tutto , faccio loro i complimenti. Ci è mancato solo il gol. Non meritavamo di perdere ma so benissimo che nel calcio se non si segna non si vince. Estendo i miei complimenti anche ai giocatori del Porto D’Ascoli. Io spero solo di salvare il Marina che non dimentichiamo è solo al secondo campionato di Eccellenza della sua storia, perché dietro c è una grande società che merita questa categoria.

ALFONSI:  Sapevamo che sarebbe stata un partita difficile, sia per l’ avversario sia per il campo naturale fra l’altro molto allentato a cui noi non siamo abituati giocando sul sintetico. Il Porto d’Ascoli è una squadra che lotta, sa soffrire e oggi l’ha dimostrato. Potevamo comunque chiuderla anche prima con Renzi. Di Nardo è un grande portiere: oggi è stato lui il protagonista come lo sono stati in altre occasioni i vari Rosa e Minnozzi. Sono orgoglioso di guidare un gruppo che si allena con intensità ma divertendosi.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 532 volte, 1 oggi)