CUPRA MARITTIMA – Convocato il 9 marzo il Consiglio Comunale cittadino, tra i punti del giorno vi è l’approvazione del bilancio di previsione per l’anno 2018.

“Un bilancio costruito dall’amministrazione per dare risposte nel campo della sicurezza – dichiara l’Amministrazione – dovendo fare delle scelte in funzione delle risorse disponibili e stabilendo quindi delle priorità di intervento”.

Diverse sono le situazioni di criticità che coinvolgono a vario titolo edifici e immobili pubblici su cui non è possibile intervenire in maniera simultanea, per cui, è necessario programmare gli interventi di messa in sicurezza in un asco di tempo pluriennale.

Dichiara il sindaco Domenico D’Annibali: “Grazie alle risorse messe a disposizione dalla Regione Marche sono stati stanziati, per il loro adeguamento sismico, circa 1milione di euro per il palazzo municipale e 750 mila euro sul plesso scolastico. La scuola ha ricevuto ingenti investimenti nel corso dell’ultimo anno, volti a realizzare la messa a norma rispetto alle previsioni della normativa antincendio. Gli interventi sul plesso scolastico continueranno, oltre che con il necessario percorso di adeguamento sismico, con ulteriori previsioni di spesa per 340 mila euro. Scuola e Municipio sono edifici pubblici strategici per la cui messa in sicurezza l’amministrazione comunale ha stabilito la priorità assoluta. Si interverrà anche su altri immobili e strutture pubbliche che necessitano di interventi, in particolare per la parte impiantistica, adeguandola alla normativa vigente, con risorse disponibili per 50 mila euro. Oltre alla messa in sicurezza si opererà anche per rendere maggiormente fruibile alla cittadinanza alcuni servizi pubblici, come i parchi giochi cittadini, dato che oltre alle risorse annualmente disponibili per la manutenzione degli stessi, è previsto un ulteriore stanziamento di 15 mila euro”.

Nel 2018 prenderà avvio anche un progetto atto a rendere più sicuri gli attraversamenti pedonali, partendo da quelli dove sono state riscontrate nel tempo le maggiori criticità.

Un bilancio basato su gli ambiti della vita cittadina, dalla messa in sicurezza delle strutture pubbliche, alla dotazione di risorse per il turismo, al sociale ed istruzione.

“Il 2018 è anche l’anno in cui per la prima volta verrà applicata l’imposta di soggiorno – continua il primo cittadino – prevista in entrata in maniera prudenziale per 35 mila euro. Risorse in gran parte investite in ambito turistico, con un incremento del 75% rispetto alle disponibilità del 2017 e pari complessivamente ad euro 48mila. Permane la vicinanza dell’amministrazione comunale alle istituzioni scolastiche cittadine, pubbliche e private, con lo stanziamento di risorse totali a loro beneficio di circa 23 mila euro, ripartite tra contributi, finanziamento del servizio post-scuola, sostegno di progetti e laboratori scolastici. Confermate le borse di studio, di 250 euro ciascuna, a favore degli studenti meritevoli della scuola primaria e secondaria. Per quanto riguarda la mensa ed il trasporto scolastico, lo sbilancio negativo tra le uscite ed entrate, per 60 mila euro, sarà gestito all’interno del bilancio comunale e non posto a carico delle famiglie cuprensi. Anche in ambito sociale si sono dovute fare delle scelte, cercando dove possibile di intervenire aumentando le risorse a disposizione, come per le attività di assistenza, anche scolastica, da 66 a 73 mila euro; per i ricoveri e permanenza in strutture specializzate da 40 a 44 mila euro. In lavoro fatto in questi anni per risanare e rendere più efficace il bilancio comunale, i risultati conseguiti nell’acquisizione di entrate aggiuntive, ci sta permettendo di garantire la continuità e sostenibilità dei servizi comunali”.

 

 

 

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 130 volte, 1 oggi)