SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Conferenza delle Regioni ha designato la vicepresidente della regione Marche, Anna Casini, rappresentante regionale nella Conferenza nazionale di coordinamento delle Autorità di sistema portuale.

“Un risultato che premia il buon lavoro svolto dall’amministrazione regionale nel campo delle infrastruttura” si legge in una nota diramata dalla Regione Marche.

Istituita nel luglio scorso, la Conferenza nazionale promuove i grandi investimenti infrastrutturali, pianifica l’urbanistica portuale, le strategie delle concessioni demaniali e di promozione internazionale dei sistemi portuali. Verifica anche i piani di sviluppo portuale attraverso le collaborazioni con le quindici Autorità di sistema portuale esistenti.

“All’interno della Conferenza nazionale, la Regione Marche rappresenterà non solo l’Autorità di sistema portuale dell’Adriatico centrale, ma tutti i porti dell’Adriatico – ha commentato la vice presidente – Svolgerà, quindi, un ruolo importante nelle scelte di sviluppo e pianificazione della portualità nazionale, per far lavorare le autorità portuali come un unico sistema nazionale, in un’ottica di cooperazione e non di competizione. La designazione marchigiana è anche il risultato della forte sinergia tra il territorio regionale e l’Autorità portuale di sistema di Ancona (che comprende tutti i porti di Marche e Abruzzo)”.

Assieme alla vicepresidente Anna Casini sono stati designati anche l’assessore Edoardo Rixi della Regione Liguria e Luca Casone, presidente della IV commissione della Regione Campania.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 116 volte, 1 oggi)