MONTEPRANDONE – Sempre 5 i punti dalla salvezza. Come le giornate da qui al termine del campionato. All’Handball Club Monteprandone serve sempre il solito miracolo per garantirsi la permanenza nel girone C di serie A2. Di sicuro la squadra di Andrea Vultaggio, reduce dal ko sul parquet della capolista Faenza non ci sta a mollare. I verdi daranno battaglia fino all’ultimo, provando a incamerare tutti e 10 i punti che restano a disposizione.

Sabato 10 marzo alle 18, al palazzetto di via Colle Gioioso (arbitrano Marasciulo e Tempone), arriva l’Olimpic Massa Marittima, giusto in linea di galleggiamento a quota 15. Monteprandone, penultimo in classifica, spera di ripetersi dopo l’ultima splendida vittoria casalinga, contro la Poggibonsese. All’andata, invece, a Massa Marittima finì 33-33.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 55 volte, 1 oggi)