SPINETOLI – Sgominata un’organizzazione criminale operante sul nostro territorio.

Alle prime ore dell’8 marzo i Carabinieri di Ascoli Piceno, dopo settimane di serrate indagini finalizzate ad individuare la banda che sta colpendo la Vallata del Tronto e comuni limitrofi, con probabilità anche nel Teramano, con furti operati utilizzando un’auto come “ariete” sulle vetrine di esercizi commerciali, sono riusciti ad arrestare in flagranza di reato tre soggetti (un italiano e due albanesi tra i venti e i trent’anni) residenti nel Teramano e già conosciuti alle forze dell’ordine.

Stanotte i tre sono entrati in azione a Spinetoli, nella frazione di Pagliare del Tronto, dove hanno forzato la porta d’ingresso di un bar, trafugando poi contanti per centinaia di euro dal registratore di cassa e dalle macchinette cambia soldi.

All’uscita c’è stata per loro l’amara sorpresa di trovarsi circondati da più pattuglie di Carabinieri della Compagnia di Ascoli Piceno, giunte immediatamente sul posto, che li hanno bloccati e tratti in arresto per il reato di furto aggravato in concorso.

I tre sono stati subito rinchiusi nel carcere di Marino del Tronto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.100 volte, 1 oggi)