SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Meet Up 5 Stelle di San Benedetto ci ha inviato una nota con la quale stigmatizzano il comportamento della Direzione dell’Area Vasta 5 per la mancata assegnazione dell’incarico di dirigente del Prono Soccorso alla dottoressa Talamonti. Ecco una sintesi della loro protesta::

“Benché sia passato più di un mese e per ben due volte si sia riunita la commissione esaminatrice dell’ Area Vasta 5 – presieduta dal direttore del dipartimento di Emergenza – che ha valutato tutti i titoli e le varie competenze dei medici concorrenti, assegnando il primo posto alla Dott.ssa Talamonti come Facente Funzione del Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza di San Benedetto del Tronto, la Direzione di Area Vasta non formalizza la conseguente delibera di assegnazione dell’incarico.

E’ come se il Direttore dell’Area Vasta 5 non abbia capito che una unità operativa così strategica sia ancora – da circa due mesi – senza un primario. Parliamo di un Pronto Soccorso con un numero esagerato di prestazioni, secondo per questo solo a Torrette di Ancona.

Deve essere dura questa volta trovare una motivazione plausibile visto che la delibera di nomina rimane bloccata sul tavolo.
Valuteremo con i nostri legali se vi sia una omissione di atti di ufficio e/o interruzione di pubblico servizio, visto che la commissione si è espressa con chiarezza e senza nessuna riserva già da tempo.

Da due mesi il Pronto Soccorso non ha un primario. Cara direttrice di Area Vasta 5, noi del Movimento 5 Stelle vigiliamo attentamente, e da tempo, e non staremo più a guardare affinché i cittadini sappiano con esattezza cosa sta succedendo. Verificheremo con la lente il suo operato e rimaniamo in attesa di una sua dichiarazione in merito. La graduatoria è ufficiale, veda di utilizzarla pensando a chi afferisce al Pronto Soccorso con gravi problemi di salute e solo a quello. Il suo compito è quello di garantire il buon andamento della sanità Picena.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 920 volte, 1 oggi)