ALBA ADRIATICA – Furto con destrezza in una gioielleria di Alba Adriatica, coppia di ladri rintracciata grazie alle telecamere. Sono tornati di nuovo in azione in città, a distanza di pochi giorni, A.D. di 23 anni e il compagno, F.D. di 38, che la settimana scorsa sono stati denunciati per una truffa ai danni di una tabaccheria di viale Mazzini. In quell’occasione, la donna era entrata nel negozio chiedendo di effettuare una ricarica postepay di 150 euro, poi, con la scusa di aver lasciato il portafogli in auto, si era allontanata in tutta fretta con il compagno che era rimasto fuori ad aspettarla. La coppia, però, dopo una breve indagine, era stata rintracciata e denunciata dai carabinieri della locale stazione.
I novelli “Bonnie e Clyde”, entrambi di Roseto degli Abruzzi, nonostante la denuncia, sono tornati ad Alba Adriatica prendendo di mira questa volta una gioielleria della città. I due, una volta dentro al negozio di preziosi, fingendosi clienti, hanno chiesto di poter visionare alcuni gioielli e, approfittando di un momento di distrazione del titolare, si sono messi in tasca con grande destrezza un bracciale in oro del valore di 500 euro. Poi si sono allontanati dal negozio facendo perdere le proprie tracce. Il proprietario poco dopo ha realizzato di essere stato derubato e ha chiamato immediatamente i carabinieri.
I militari, grazie alle immagini a circuito chiuso delle telecamere di video sorveglianza della gioielleria e alla descrizione dei due fornita da alcuni testimoni, sono riusciti di nuovo a rintracciarli e denunciarli per furto con destrezza.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 426 volte, 1 oggi)