CORROPOLI – Sorpresi mentre stavano asportando gasolio dai serbatoi di due furgoni della Poliservice.

A finire in manette, in flagranza di reato, sono due fratelli (E.S, 27 anni e K.S, 19) che ora dovranno rispondere di furto aggravato in concorso. I carabinieri di Corropoli, ieri sera, si sono appostati nel piazzale della Poliservice, la ditta che gestisce lo smaltimento di rifiuti in diversi Comuni della Val Vibrata, che nei mesi scorsi era stata presa di mira in diverse occasioni da “ladri di carburante”. I militari hanno potuto così fermare con le mani nel sacco i due fratelli che, dopo aver reciso con un coltello un tubo di collegamento, stavano spillando carburante da un mezzo posteggiato. I due erano già riusciti a riempire due taniche di carburante da 25 litri ciascuna, mentre altre 5 erano pronte per essere riempite svuotando i serbatoi di altri veicoli presenti.
La refurtiva è stata subito recuperata e restituita all’avente diritto.

I due, dopo una notte passata nella camera di sicurezza della caserma di Alba Adriatica, nella mattinata odierna sono comparsi davanti al giudice che ha convalidato l’arresto rimettendoli in libertà con l’obbligo di firma per due volte al giorno. Per il maggiore dei fratelli è stato disposto anche l’obbligo di dimora con il divieto di uscire nelle ore notturne.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 331 volte, 1 oggi)