TERAMO – Nei giorni scorsi personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Polizia di Atri, nel Teramano, dopo certosina attività di indagine,  ha denunciato a piede libero un ventenne di  Atri che alla fine della scorsa estate, dopo aver tamponato a Pineto sulla strada provinciale una sessantenne, era fuggito a bordo della propria autovettura, omettendo di prestare soccorso alla malcapitata.

La donna, che  a seguito dell’incidente aveva riportato traumi guaribili in 7 giorni, successivamenti estesi per altri 15 giorni, denunciava l’accaduto al Commissariato di Atri, fornendo indicazioni sulla autovettura che l’aveva tamponata ed un parziale numero di targa, che era riuscita a memorizzare,  nonostante lo spavento subito. Non risuciva, tuttavia a ricordare le carattersitiche fisiche del pirata della strada.

Grazie ai successivi accertamenti, anche attraverso le  possibili correlazioni nelle banche,  dei numeri di targa e modello di autovettura, il pirata della strada è stato identificato per un giovane ventenne di Atri, che, alla vista degli agenti di polizia, non ha potuto non ammettere le proprie responsabilità.

E’ stato denunciato per i reati di lesioni personali e fuga a seguito di lesioni personali stradali.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 560 volte, 1 oggi)