ALBA ADRIATICA – Entra in un negozio e, approfittando della momentanea assenza del titolare, si impossessa di due lampadari in esposizione per poi darsi alla fuga. Pensava di averla fatta franca V.A, 28 anni, residente a Martinsicuro e di origini partenopee, ma non aveva fatto i conti con le telecamere di video sorveglianza dell’attività commerciale che avevano immortalato tutta la scena, avvenuta qualche giorno fa in un negozio di lampadari e articoli per la casa di Alba Adriatica. Il proprietario del negozio, di ritorno poco minuti dopo il furto, si è accorto subito della mancanza dei due oggetti in esposizione e ha avvisato immediatamente i carabinieri della locale stazione. I militari hanno così avviato una breve indagine e, visionando le immagini a circuito chiuso dell’attività, sono riusciti a risalire all’identità del giovane che aveva anche diversi precedenti specifici. Il 28enne, che con ogni probabilità aveva già “piazzato” i due lampadari rubati (valore complessivo di 500 euro) è stato quindi denunciato per furto aggravato. Inoltre, i carabinieri, diretti dal tenente colonnello, Emanuele Mazzotta, hanno accertato che su V.A pendeva anche un foglio di via obbligatorio dalla città di Alba Adriatica ed è quindi scattata così un’ulteriore denuncia per inosservanza del provvedimento risalente al 2016.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 224 volte, 1 oggi)