MONTEPRANDONE – Sestultima tappa della stagione: serve l’impresa delle imprese. Lo sa bene l’Handball Club Monteprandone, che sabato alle 18.30 (arbitrano Kurti e Maurizzi) sale in Romagna per bussare alla porta di Faenza. Cammino quasi impeccabile quello della capolista del girone C di serie A2, con l’unica macchia (si fa per dire) del pareggio sul campo di Ambra, il 20 gennaio scorso. Per il resto, tutte vittorie: 15.

E insomma Monteprandone, su di giri dopo il successo contro la Poggibonsese, è il terzo del campionato, è chiamata a superarsi per provare a strappare punti sul parquet della regina del girone. I 5 punti che separano l’Hc dalla quota salvezza restano un’enormità, ma tanto vale tentare il tutto per tutto a Faenza. Coach Andrea Vultaggio, il quale nell’ultimo turno ha ritrovato la squadra che cercava da tempo, ha tutti a disposizione. Sognare l’impossibile non costa nulla.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 69 volte, 1 oggi)