SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A quattro giorni dalla sfida di Santarcangelo, che ha visto una brutta Samb prendere il massimo da una prestazione “sporca” e su un campo difficile, abbiamo sentito il presidente Franco Fedeli, che a caldo sabato era stato abbastanza critico sul gioco espresso dai suoi. Il presidente, a margine dell’intervista, ci ha riferito che le due multe che gli erano state inflitte dalla Lega qualche settimana fa, gli sono state annullate, assieme all’inibizione. Dunque, già dalla prossima, il patron potrà tornare a far sentire la sua voce negli spogliatoi. Che diranno adesso i soliti contestatori che accusarono la società di dilettantismo?

Iniziamo con una domanda… provocatoria. L’ex ds Vittorio Galigani, oggi editorialista per Tuttolegapro, dalle colonne del Corriere Adriatico, ha spiegato il rapporto fra lei e Capuano. Secondo il suo punto di vista il mister le ruberebbe la scena…

“Eh vabbè ci daremo al teatro allora io e Capuano (scherza Fedeli n.d.r.). Comunque, visto il mio impegno nella Samb, ritengo un mio diritto quello di parlare e dire la mia, altro che protagonista”.

Dopo la partita di Santarcangelo, il mister gialloblu Cavasin e il loro capitano Dalla Bona hanno tacciato di antisportività la Samb. Che ne pensa?

“E’ un pensiero loro, che devo dire. E’ chiaro che quando perdi crei tutte le ombre possibili sul risultato degli avversari. Forse erano amareggiati per la sconfitta, è l’unica spiegazione per certe parole. Sinceramente non mi interessa neanche tanto questo tipo di polemica.”

Per la prossima in casa, contro il Renate, che si aspetta?

“Mi aspetto quello che è giusto. Se dobbiamo puntare in alto dobbiamo pensare a un solo risultato altrimenti che facciamo?”

Perché secondo lei la Samb fatica così tanto a fare risultato in casa quest’anno?

“Non lo so, me lo sono chiesto tante volte e non sono riuscito a darmi una risposta. Se lo sapessi avrei preso già provvedimenti, ma non riesco a spiegarmelo.”

Passando agli acquisti di gennaio. Che idea si è fatto su di loro e sul loro rendimento?

“Il portiere non mi sembra male, ha fatto degli ottimi interventi anche a Santarcangelo mentre Marchi si impegna e corre molto, devo dire. Bellomo ha un certo curriculum e speriamo lo dimostri. Stanco, infine, speriamo che si sia riposato e che finalmente dimostri il suo valore” (chiosa il presidente scherzando un po’ sul cognome dell’attaccante n.d.r.).

Nell’ultima partita a Santarcangelo, a parte Gelonese, il mister ha tenuto fuori diversi giovani come Di Pasquale, Di Massimo e Bove. Che ne pensa?

“Secondo me è sbagliato che non giochino. O almeno, quelli buoni per me dovrebbero sempre giocare. Comunque aspettiamo un attimo e vediamo quello che succede. Il mister, se vince, ha sempre ragione”

Quando finirà il silenzio stampa?

“Mai”

 

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.491 volte, 1 oggi)