SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da ieri notte il Piano neve della Provincia è scattato per tutte le strade provinciali, dalla montagna alla costa, a seguito delle precipitazioni nevose che stanno interessando in queste ore l’intero territorio Piceno. Al momento tutte le arterie provinciali risultano regolarmente percorribili e aperte al transito, ad eccezione di quelle già chiuse per ordinanze precedenti come la S.P. n. 199 Castro-Colle-Colle Luce, interdetta al traffico in via precauzionale per pericolo valanghe, collegamento che comunque non viene utilizzato nel periodo invernale. Da evidenziare inoltre che, con ordinanza prefettizia, dalle 22 di ieri e fino a cessata emergenza, è vietato il transito sulle strade provinciali ai mezzi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate, un provvedimento che è stato adottato anche nelle Province limitrofe e in molte altre della dorsale adriatica.

Il Piano neve della Provincia, ulteriormente potenziato nel Bilancio 2017 con risorse per circa 400 mila euro nel biennio 2017-2018, è operativo dal 1 novembre scorso ed era stato già attivato sulle aree interne, specie nelle zone dell’entroterra del cratere sismico. Da ieri notte, come detto, su tutti e 45 i comprensori in cui è suddivisa la rete viaria provinciale sono entrati in azione i mezzi delle 37 ditte incaricate ad intervenire in caso di emergenza, che hanno lavorato con grande impegno per garantire la percorribilità delle strade. Inoltre cantonieri e personale della Provincia hanno provveduto a spargere sale in alcuni tratti particolarmente pericolosi o sensibili. Le operazioni di spargimento proseguiranno nelle prossime ore in previsione dell’abbassamento delle temperature e delle gelate notturne.

I tecnici della Provincia stanno monitorando costantemente la situazione e sono in stretto collegamento con la Sala operativa della Protezione Civile aperta in occasione dell’emergenza maltempo per sinergie ed interventi con tutte le istituzioni preposte.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 483 volte, 1 oggi)