SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Coordinato dal sindaco Piunti, alla presenza del vicesindaco Assenti, si è riunito alle 17 il tavolo operativo di coordinamento per la gestione della fase di maltempo per adottare eventuali misure di prevenzione di disagi alla cittadinanza.

Alla luce degli ultimi aggiornamenti forniti dalla Protezione civile, che indicano un abbassamento delle temperature sotto lo zero a partire da lunedì pomeriggio e in coordinamento con il sindaco di Grottammare e il presidente della Provincia, le scuole di San Benedetto del Tronto resteranno aperte nella giornata di lunedì 26 febbraio. Attorno alle 15 di domani si farà un nuovo punto della situazione per valutare un eventuale provvedimento di chiusura per martedì.

In ogni caso, è stato disposto l’allertamento di uomini e mezzi competenti a liberare da eventuali presenze di ghiaccio gli accessi pedonali e carrabili agli edifici scolastici della città.

Inoltre in serata entrerà in azione il mezzo spargisale del Comune che, scortato dalla Polizia Municipale, opererà principalmente sulle rampe di accesso all’Ascoli Mare e nei sottopassi, nei punti cioè dov’è più facile che si formi ghiaccio. La situazione continuerà ad essere monitorata anche durante le ore notturne dalla Polizia Municipale supportata dai volontari di Protezione civile.

E sempre il Comando di Polizia Municipale sta predisponendo due ordinanze che saranno in vigore durante l’intera fase dell’emergenza: con la prima si istituisce l’obbligo di avere catene a bordo o pneumatici invernali per circolare sul territorio comunale, analogamente a quanto avviene per le strade extracomunali, con una particolare attenzione per le auto in sosta in zone in pendenza.

Con la seconda si ricordano gli obblighi, già contemplati nel vigente regolamento di polizia urbana, connessi allo sgombero da neve e alla rimozione del ghiaccio in spazi destinati alla pubblica circolazione ma di pertinenza di proprietà private.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.871 volte, 1 oggi)