Hc Monteprandone-Poggibonsese 27-24

MONTEPRANDONE: Giambartolomei, Di Girolamo, Coccia 4, Salladini, D’Angelo, Sabbatini 6, Carlini, Cani 1, Lattanzi, Grilli 9, Campanelli 1, Khouaja 6, De Cugni, Funari. All.: Vultaggio.

POGGIBONSESE: Bacciottini 2, Albanesi 3, Baci 2, Bozzi 4, Bufoli 4, Lenzi 1, Mariottini 6, Tippe 2. All.: Frullano.

Arbitri: Zavagli e Paone.

NOTA: parziale primo tempo, 11-9.

MONTEPRANDONE – Settantasette (77) giorni dopo l’Handball Club Monteprandone ritrova la vittoria. È la terza del campionato ed è quella che permette ai verdi di tornare, timidamente, a sperare nel miracolo salvezza.

Non è ancora finita. E che la squadra di coach Andrea Vultaggio continui a crederci nonostante tutto, lo dimostra una prestazione gagliarda. Al netto di un avvio anche stavolta stentato: la Poggibonsese al 12’ scappa sul 7-3. Ma qui Monteprandone sale di ritmo e grazie anche a un Giambartolomei superlativo tra i pali, infila un parziale devastante di 5-1. Così al 20’ è 8-7 per l’Hc, che non andrà più sotto nel punteggio.

Chiuso il primo tempo 11-9, nella ripresa i verdi rivedono lo spettro dei secondi tempi in apnea. La Poggibonsese trova subito il pari (11-11). Adesso, però, Monteprandone reagisce con veemenza. Sabbatini sale in cattedra, Grilli conclude con precisione, Khouaja si scatena in qualche contropiede dei suoi e Giambartolomei continua a parare. Risultato: l’Handball Club scava il margine (+4) e terrà sempre a distanza i toscani, ritrovando quel successo che al Colle Gioioso mancava dal 9 dicembre (31-28 a Bastia).

“Ci volevano i due punti dopo un periodo davvero sfortunato” commenta alla fine coach Vultaggio. “Ringrazio tutti i ragazzi perché hanno lottato e giocato da vero gruppo, senza demoralizzarsi nei momenti difficili. È l’ennesima dimostrazione che quando rimaniamo uniti é difficile per tutti affrontarci” conclude soddisfatto Vultaggio.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 101 volte, 1 oggi)