SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel Gangneung Oval si sono disputate le Finali dell’inseguimento a squadre per lo speed skating alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018.

A precedere le gare di assegnazione delle medaglie, tra gli uomini e le donne, vi sono state anche le finali di consolazione. Nicola Tumolero, Andrea Giovannini e il sambenedettese Riccardo Bugari, dopo essere stati estromessi per meno di mezzo secondo dalle semifinali, si erano  aggiudicati il confronto con il Giappone per la quinta piazza, con il crono di 3’41″05 avendo la meglio sui nipponici di appena 57 centesimi di secondo.

Una prova definita confortante per gli sportivi che dunque chiudono con onore, in questa specialità, la loro avventura a Cinque Cerchi. Poi, però, è arrivata la squalifica a causa di un’invasione di corsia e la “retrocessione” al sesto posto.

Da segnalare, a gara ultimata, il contatto tra Tumolero e il sambenedettese Bugari con il bronzo olimpico dei 10000 metri rimasto ferito dal pattino del compagno. Tuttavia, non dovrebbe essere nulla di particolarmente serio.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 503 volte)