SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In questo momento è il sambenedettese più famoso d’Italia e la folla venuta apposta ad “abbracciarlo” nella sua città lo testimonia.

Michel Mudimbi, il “Mago” reduce da un terzo posto e un gran successo al Festival di Sanremo, torna a San Benedetto, la città dove è nato e cresciuto, e in un pomeriggio freddo e piovoso si prende tutto il calore dei sempre più numerosi fan, accorsi a decine per la tappa più dolce e nostalgica del suo “instore tour”.

In tanti in fila per Mudimbi

Fra selfie, sorrisi e numerosi autografi sul suo album, Mudimbi regala anche qualche battuta ai giornalisti accorsi all’evento messo in piedi dalla Warner, la sua etichetta, e ospitato dal Mondadori Bookstore del centro. “Sanremo? Devo ancora realizzare bene quanto è successo e vedremo quanti locali adesso mi faranno entrare gratis il sabato sera” scherza il cantante che si dice comunque felice “nel vedere la gente sorridere quando mi riconosce per strada”.

Michel Mudimbi firma autografi sul suo album

In effetti il successo del Festival è fresco e la sensazione è che il meglio debba ancora arrivare per il 31enne rapper nostrano, che però non si dimostra affatto appagato da quanto raggiunto finora. Il video de “Il Mago” ha superato i due milioni di visualizzazioni. “Sono ambizioso e penso già a quando arriverò ai 10 milioni” dice facendosi più serio e mostrandosi sorpreso per la variegata composizione dei suoi fan, persone di ogni fascia di età (“Sono felice, vuol dire che faccio una musica per tutti”) e sorpreso pure per l’affetto della sua città (“Non era affatto scontato” ammette con sincerità).

E infine, mentre confessa di pensare soprattuto a riabbracciare la fidanzata e la famiglia (“non li vedo dal 2 febbraio”) svela anche un retroscena legato all’sms che la sua fan speciale Orietta Berti gli ha mandato dopo l’ultima serata della kermesse ligure. “Orietta (citata anche da Mudimbi nel testo del suo singolo n.d.r.) mi ha scritto un messaggio lunghissimo perché quando scrive lei lo fa sul serio” racconta Michel non rinunciando a un po’ di spirito “in ogni caso il senso del suo messaggio era che un podio, e un terzo posto in particolare, non fanno la differenza”. Forse la risposta più bella a quanti erano rimasti delusi dalla sua mancata vittoria tra le nuove proposte.

Mudimbi con un giovane fan

Dopo Milano, Roma, Torino, Firenze fra le altre, San Benedetto era la decima tappa del giro dei negozi e delle librerie italiane, che lo porterà adesso a firmare autografi anche a Napoli e Salerno. Poi lo step successivo con la testa che andrà alla pianificazione del suo tour che parte già il 28 aprile. Ad maiora Michel.

FOTO. Michel Mudimbi, sotto il selfie con due fan

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.331 volte, 1 oggi)