SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Samb che cade in casa contro il Mestre. Due a zero al termine dei 90 minuti con le reti di Rubbo nel primo tempo e Sottovia nel secondo.

SILENZIO STAMPA PER LA SAMB. Il Dg Gianni entra in sala stampa e dichiara il silenzio assoluto dei rossoblu, nessun tesserato e nessun dirigente commenterà la sconfitta di oggi. Stasera non c’è neanche il presidente Fedeli, che non è venuto a San Benedetto per stare con la moglie, con cui oggi festeggia l’anniversario di matrimonio.

Mauro Zironelli (tecnico del Mestre): “Venivamo da un periodo senza risultati, i miei ragazzi hanno fatto una gran partita, abbiamo fatto girare bene la palla devo fare i complimenti ai miei giocatori. Siamo usciti sempre bene in contropiede, sono cose che proviamo sempre in allenamento. questo è un campionato strano – continua Zironelli – e a parte il Padova tutte le altre si tolgono punti a vicenda. Primo gol del Mestre in fuorigioco? Non lo so sinceramente, in ogni caso non credo che anche se ci fosse stato vada a intaccare la nostra prestazione. La Samb? Ha fatto un’ottima partita ma io credo che noi abbiamo fatto una gran prova dal punto di vista dell’intensità, l’abbiamo vinta lì la partita con l’intensità e togliendoci il timore del loro pressing”. Il mister su alcune voci che lo volevano vicino alla Samb in estate: “Con i rossoblu non ho parlato, un procuratore mi ha detto di un interessamento ma è finita lì”.

Armando Perna: “Vittoria importante in un campo importante. Sapevamo che loro erano una buona squadra ma oggi abbiamo dimostrato che possiamo dire la nostra. Siamo stati bravi a chiuderci e a ripartire. Ci siamo mossi bene, anche con la linea, lo dimostra il gol di Conson, annullato per fuorigioco. Sapevamo che potevamo farcela, anche all’andata la Samb si chiuse e ripartì facendoci due gol. Nel secondo tempo hanno giocato con quattro attaccanti e non abbiamo lasciato spazi, quando Capuano ha cambiato modulo è cambiata la partita ma per noi difensori è diventato un duello più fisico”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.368 volte, 1 oggi)