SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ un momento magico per il rapper sambenedettese Mudimbi.

Dopo il terzo posto al Festival di Sanremo, nella categoria “Nuove Proposte”, con il brano “Il Mago”, l’artista di Porto d’Ascoli ha conquistato molti fan. Si è aggiudicato il riconoscimento “Assomusica 2018” e il video della canzone, realizzato in Riviera, è tra i più visti in assoluto, tantissime visualizzazioni che aumentano di giorno in giorno (primo ai Soundies Awards).

“Affrontare la vita con ottimismo” è il motto lanciato nel brano.

Anche le prime tappe dell’Instore Tour, dove il cantante sta promuovendo in varie città d’Italia il suo album “Michel”, sta riscuotendo tanto successo.

Grandi e giovani, uomini e donne, in fila per una foto, un autografo e qualche chiacchiera. C’è chi ha omaggiato il rapper con dei dolcetti o addirittura una bacchetta.

Il 18 febbraio Mudimbi farà tappa a San Benedetto, alla libreria Mondadori dalle 17. Sarà un ritorno a casa dopo la kermesse canora. Su Instagram, qualche giorno fa, il cantante ha scherzato: “Non mi ricordo più che faccia ha mia madre”. La Riviera è pronta ad abbracciare il suo eroe.

Nel frattempo proseguono le interviste sui giornali, in televisione e alla radio. Nella serata del 14 febbraio Mudimbi è apparso sul Tg2 per presentare il suo album.

Ai microfoni della testata di Rai2 ha affermato: “Dopo le esibizioni di Sanremo ho stretto tante mani, ma talmente tante che ho sentito a un certo punto del dolore – scherza il rapper – ma è stato bello perché sono circondato da tanto affetto”.

Al telegiornale ha ripercorso la sua carriera e raccontato dell’esperienza di meccanico: “Mi ero reso conto di aver ‘sprecato’ dieci anni, avevo uno stipendio sicuro e riuscivo a pagare le bollette ma sentivo che non era la mia strada”.

Alla fine un pensiero per la ragazza di Michel, dato il giorno di San Valentino: “Mi manca. E’ rimasta da sola a casa a fare la tela (n.d. ride), la nonna gli ha detto che si era messa con un marinaio e che mi avrebbe visto appunto poco”.

Per visualizzare l’intervista, clicca qui.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.983 volte, 1 oggi)