CORROPOLI – Con l’inizio del 2018, CinquecentoJazz torna ad animare Corropoli; non solo con musica e artisti internazionali, ma anche con incontri culturali dedicati al mondo del jazz e alle sue implicazioni sul territorio. Sei concerti, che si svolgeranno da gennaio ad aprile, saranno contornati da altrettanti incontri d’arte e dibattiti.

Quest’anno il Festival è stato aperto dalla voce di Barbara Casini, con un tributo ad A.C. Jobim, seguita dal pianista YuYing Hsu. In concomitanza con i successivi tre concerti, che avranno luogo rispettivamente il 17 febbraio, il 24 marzo ed il 14 aprile, sono attesi altri tre appuntamenti.

Sabato 17 febbraio, alle ore 18.30, Luciano Vanni presenterà “Civitates: per uno sviluppo locale da innovazione sociale attraverso la cultura e la creatività“.

Civitates è un progetto di sviluppo sostenibile dell’economia, a tutto tondo: propone, infatti, una serie di buone pratiche per la gestione del territorio, per la cooperazione e l’avvicinamento al mondo dell’arte e dell’impresa. Attraverso Civitates gli abitanti di paesi e piccole città sono messi in contatto con artisti, intellettuali ed esperti dell’imprenditoria; l’idea è quella di favorire le realtà locali italiane, in modo da implementare il turismo, l’impresa e gli incontri culturali. Attivo dal 2012, Civitates opera in cinque regioni italiane, e gode del patrocinio UNESCO.

Il progetto, comunque, non cura solo la formazione dei cittadini. Durante il periodo di permanenza di professionisti e volontari in un dato paese, infatti, viene organizzato un grande evento musicale che richiama migliaia di turisti ogni anno; si tratta del “Jazzit Fest“, del quale Luciano Vanni è editore.

Ogni anno, in una città diversa d’Italia, più di duecento musicisti si radunano per tre giorni di prove e concerti; il Festival offre l’opportunità agli artisti di confrontarsi con colleghi e professionisti affini, per poi suonare gratuitamente nelle strade e nelle piazze. Si stima che l’ultimo Jazzit Fest abbia richiamato circa trentamila spettatori. L’evento 2018, previsto a giugno, si svolgerà nel piccolo borgo di Montegrosso, in Puglia, e si attende altrettanta partecipazione.

Sabato 24 marzo, sempre alle 18.30, sarà il turno di Marcello Piras. La conferenza, dal titolo “Il jazz, musica descrittiva nella stratosfera dell’arte” lascia pochi dubbi sull’argomento protagonista della serata. Seguirà il concerto della chitarrista e cantante Ana Paula Da Silva.

Sabato 14 aprile, infine, prenderà la parola Stefano Zenni, con “Django Reinhardt, lo spirito libero del jazz manouche“. L’incontro precederà l’ultimo concerto invernale di CinquecentoJazz, con Antoine Boyer & Samuelito.

Tutte le conferenze si svolgeranno presso il Cinema Teatro (ex scuola elementare), in via S. Giuseppe a Corropoli. Per informazioni, contattare il numero 349 6250487. Gli eventi sono ad ingresso libero.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 147 volte, 1 oggi)